menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ipia a Colleferro o a Segni. Ecco spiegate le ragioni di Segni

Si riaccende imprrovvisamente la diatriba tra Collefero e Segni per l’Ipia, la scuola posta proprio di fronte alla discarica di Colle Fagiolara, che recentemente ha visto una clamorosa protesta degli stessi sudenti iu quali non vogluiono che la...

Si riaccende imprrovvisamente la diatriba tra Collefero e Segni per l'Ipia, la scuola posta proprio di fronte alla discarica di Colle Fagiolara, che recentemente ha visto una clamorosa protesta degli stessi sudenti iu quali non vogluiono che la segreteria e la presidenza sia spostata a Segni, dove è nata.

L'altra sera ci è stata rimessa una nota, da una professoressa Segnina, che vuole restare nell'anonimato nella quale si legge:

"Dopo aver letto diversi articoli apparsi sulla stampa nell'intento di aiutare la discussione su una problematica molto complessa che dovrebbe andare molto oltre meri calcoli basati sui numeri degli studenti si propongono alcuni spunti per la discussione comune:

? La sede di Colleferro è stata aggregata all'istituto di Segni in quanto ben al di sotto dei numeri previsti per il mantenimento di una autonomia scolastica, che al contrario la sede di Segni poteva conservare in quanto sede di montagna collocata al di sopra dei 600 m.s.l.m. (secondo quanto prevede la normativa).

? La sede di Colleferro, come correttamente affermato dal sindaco di Valmontone nell'articolo apparso recentemente costa alla Provincia di Roma ben 175.000 ? al mese per un totale di più di 2 milioni di euro l'anno. Proprio quanto ci si aspetta da una amministrazione in tema di Spending Review!

? La stessa sede è collocata in modo decentrato oltre il casello dell'autostrada, su strada extraurbana priva di marciapiedi e collocata di fronte ad una discarica. Non proprio così centrale come si sostiene in diversi articoli.

? La collocazione dell'IPIA risulta quindi non certo migliore di quella di Segni che, sebbene sembri collocata sul monte Everest (secondo alcuni articoli in cui si legge che gli allievi dovrebbero "recarsi fin lassù"!), è invece perfettamente raggiungibile anche con i mezzi pubblici (alcune corse prevedono la fermata proprio di fronte all'istituto!), inoltre, contrariamente a quanto falsamente affermato in diversi articoli apparsi in questi giorni su alcuni quotidiani, la sede di Segni dispone di ampi parcheggi.

? L'organizzazione degli uffici di segreteria è di competenza del Dirigente Scolastico, il quale, contrariamente a quanto si è letto, ha più volte ribadito la Sua volontà di assicurare con degli sportelli le necessità dell'utenza anche nelle sedi di Colleferro e Valmontone.

? Un o.d.g. del Consiglio Comunale di Colleferro (22/10/2013) riporta una delibera del Consiglio d'istituto (la n.° 31) del 14 ottobre 2013 in cui detto organo ha deliberato la proposfa di spostamento della sede legale a Colleferro: in assoluto contrasto con quanto previsto dalla normativa vigente che non assegna al C.I. potere in merito alla collocazione della sede legale e soprattutto in palese contrasto con la ragioni che hanno portato all'accorpamento dell'ex IPSIA "Delfino" con l'ex ITSCG "Nervi" di Segni. Infatti, se si volesse riportare la situazione allo statu quo ante il dimensionamento del 1 ° settembre 2012, per assurdo la sede di Segni potrebbe continuare ad essere autonoma mentre la sede di Colleferro sarebbe di molto sottodimensionata.

? Allora, invece di spostare la sede legale a Colleferro e -alla faccia della spending review!continuare a pagare milioni di puro l'anno per una sede decentrata e collocata in maniera insicura (come già detto sopra), non sarebbe ipotizzabile uno spostamento delle classi di Colleferro a Segni?

? O se proprio la sede di Segni per docenti e alunni di Colleferro è ipotesi improponibile, perché non ripensare un diverso accorpamento, in considerazione del fatto che l'indirizzo professionale di Colleferro non ha alcun elemento in comune con l'indirizzo Tecnico di Segni/Valmontone mentre è decisamente congruente con l'ITIS Cannizzaro di Colleferro? L'IPIA potrebbe trasferirsi in quella sede consentendo un consistente risparmio di denaro pubblico e assicurando, per altro, anche ad allievi e docenti di non dover salire "l'erta montagna" che conduce a Segni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento