Roma

Labico, Paris (PD); torna il treno delle 6.05 e la navetta per Zagarolo e Palestrina

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: “In questi giorni sono arrivate due ottime notizie per i pendolari labicani: dal 14 dicembre tornerà la fermata del treno alle 06.05 e entro un mese partirà il servizio di

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: "In questi giorni sono arrivate due ottime notizie per i pendolari labicani: dal 14 dicembre tornerà la fermata del treno alle 06.05 e entro un mese partirà il servizio di

navetta tpl grazie alla Regione Lazio. Due obiettivi per cui ci battiamo da due anni!" Lo dichiara Benedetto Paris, segretario del Partito Democratico di Labico.

"Oggi finalmente ho ricevuto la comunicazione che a dicembre torna anche il secondo dei due treni tolti nell'estate 2014 - spiega Paris - Ci siamo attivati subito e dopo numerosi incontri e telefonate con l'Assessore Civita ed il suo staff la fermata delle 05 è stata rimessa già nel settembre 2014, mentre a dicembre torneremo ad avere quella delle 06.05 (era 06.15). Per un paese di pendolari come Labico sono piccole vittorie importantissime!"

"Allo stesso modo per noi sarà rivoluzionaria l'attivazione del servizio di navetta tpl che partirà entro poche settimane grazia alla Regione Lazio, che ha permesso di finanziarie questo servizio anche per i piccoli comuni se viene gestito in modo associato - spiega Paris - Per questo in meno di un anno si è riusciti a far ripartire il Consorzio nato nel 2007, che lunedì ha approvato il Piano di Bacino ed a breve avrà la firma della Convenzione con le strutture regionali competenti."

"Per Labico significherà avere per la prima volta un collegamento dalla nostra stazione a Zagarolo e Palestrina, con 8 passaggi tra Labico e la stazione e le scuole di Zagarolo ed 8 con l'ospedale e le scuole di Palestrina - continua il segretario democratico - La cosa più importante è che queste corse passeranno tutte per Colle Spina e quindi ci saranno finalmente ben 16 collegamenti tra il centro e le aree periferiche del paese, dove spesso anziani giovani e cittadini sono rimasti letteralmente bloccati e lontani da servizi fondamentali come farmacie, alimentari, medico di base e tanto altro! Unica grande pecca è che non si prevede il passaggio per l'area di Valle Fredda e dei Casali, una modifica ancora proponibile in extremis da parte dell'Amministrazione."

"Di queste novità avevamo parlato lo scorso marzo in un convegno a Palazzo Giuliani con i consiglieri regionali Simone Lupi e Daniele Leodori e con il sindaco capofila del Consorzio Tpl Piazzai. A loro ed all'Assessore regionale Michele Civita va un fortissimo ringraziamento!"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Labico, Paris (PD); torna il treno delle 6.05 e la navetta per Zagarolo e Palestrina

FrosinoneToday è in caricamento