Martedì, 19 Ottobre 2021
Roma

Labico, sabato 8 l’apertura della rinnovata sede del centro per l’infanzia Fantasylandia

C'era una volta un gruppo di amici giocattoli che non avevano bambini con cui giocare e allora decisero tutti insieme di andare alla ricerca di un nuovo luogo dove poter vivere giocando e sapete cos'è successo? Hanno incontrato una giovane donna...

C'era una volta un gruppo di amici giocattoli che non avevano bambini con cui giocare e allora decisero tutti insieme di andare alla ricerca di un nuovo luogo dove poter vivere giocando e sapete cos'è successo? Hanno incontrato una giovane donna, di nome Anna Maria Calvano, che aveva un sogno visionario, ossia quello di costruire un luogo magico privo di pericoli e pieno di colori, dove i giocattoli e i bambini potessero incontrarsi ed amarsi. Un luogo dove i bambini avrebbero potuto entrare sentendosi accolti ed amati e dove i genitori avrebbero davvero voluto fortemente immedesimarsi, almeno per un giorno, nei loro figli per giocare in quel luogo quasi magico.

Anna Maria, in un momento in cui nessuno avrebbe scommesso sull'imprenditoria femminile, aveva tracciato nella sua testa il futuro della sua esistenza e aveva sognato una scuola perfetta, che come d'incanto, a distanza di circa dieci anni, è riuscita a realizzare, dimostrando che sogni, passioni e lavoro possono tranquillamente convivere anche in Italia, se solo siamo dotati di forza, determinazione e entusiasmo come quelli di codesta ostinata sognatrice.

La sua simpaticissima scuola sembra la ricostruzione quasi perfetta del film di "Toy Story 3", con una cura dei particolari quasi maniacale, con i tanti colori che mettono una grande allegria, un menù per bambini ricchissimo, equilibrato e variegato e un accoglienza fantastica da grandi favole e reali.

Per cui, se in questa povera Italia dalle grandi promesse in cui la scuola italiana non trova pace tra la fatiscenza delle strutture, la difficoltà di dialogo, i dissapori tra le varie parti, i disaccordi organizzativi e le continue contrarietà, allora dobbiamo assolutamente andare a scuola da Anna Maria, perché la bellezza del suo sogno è diventato un'incredibile realtà. Tra l'altro nessuno penserebbe mai che si trova in un piccolo comune come Labico dove opera già da 10 anni e in una carinissima bomboniera a forma di nido per l'infanzia, chiamata Fantasylandia.

A proposito, giorno 8 marzo vi sarà l'inaugurazione in via agrolatino 36 a Labico a partire dalle ore 16. Se non conoscete la struttura, allora vi consiglio di andare a visitarla.

AL

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Labico, sabato 8 l’apertura della rinnovata sede del centro per l’infanzia Fantasylandia

FrosinoneToday è in caricamento