Martedì, 19 Ottobre 2021
Roma

Labico, tanta commozione per l’ultimo saluto a Massimo Ciocci. Una cerimonia toccante in una giornata veramente triste per il paese

Oggi per Labico è stata una giornata veramente triste che difficilmente troverà repliche in futuro. In sole poche ore sono state celebrate tre riti funebri dalle 10 della mattina fino alle 14.30 con il funerale dello sfortunato Massimo Ciocci...

Oggi per Labico è stata una giornata veramente triste che difficilmente troverà repliche in futuro. In sole poche ore sono state celebrate tre riti funebri dalle 10 della mattina fino alle 14.30 con il funerale dello sfortunato Massimo Ciocci morto qualche giorno fa dopo un incidente stradale dove con la sua

vespa bianca si era scontrato con un'auto. La commozione è stata davvero tanta cosi come la gente che ha invaso e riempito in ogni ordine di posto la chiesa S. Andrea ed il piazzale antistante. La bara del presidente della locale società di Volley ed ex dipendente dell'aereonautica in pensione è stata avvolta nella bandiera tricolore ed accolta dal picchetto d'onore degli allievi ufficiali dell'aeronautica. Il sacerdote Don Antonio Fiasco ha ricordato il grande impegno di Massimo nello sport e nel sociale ed il suo essere un po' burbero ma sempre disponibile con tutti. Poi è stata la volta dei suoi ragazzi della pallavolo che l'hanno voluto ricordare con delle frasi molto toccanti e tra le lacrime generali è stata anche letta la lettera della ragazza, anch'essa di Labico, con la quale ha avuto l'incidente mortale. "Massimo sei stato una grande persona e sono sicuro che da lassù vigilerai su di noi". La moglie Bice, stimatissima dipendente dell'ufficio postale di Colleferro, ha ringraziato tutti i presenti: "con un abbraccio ed una carezza". All'uscita dalla chiesa l'anima del povero Massimo è stata accompagnata in cielo da una miriade di palloncini bianco e celesti. Un pensiero a Massimo è arrivato anche dal giovane consigliere delegato allo Sport Mirko Ulsi: "con lui abbiamo collaborato durante le due splendide esperienze della festa dello sport. Era una persona veramente disponibile che per ha vissuto una vita intera dedicandosi allo sport e quindi agli altri. Un esempio per tutti".

DF

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Labico, tanta commozione per l’ultimo saluto a Massimo Ciocci. Una cerimonia toccante in una giornata veramente triste per il paese

FrosinoneToday è in caricamento