menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nello Tulli-2

Nello Tulli-2

Labico, Tulli (CeVL): "Bocciati i nostri emendamenti sulla TASI"

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:“Oggi l’Amministrazione Comunale guidata da Alfredo Galli ha confermato il gravissimo peso delle tasse locali sui cittadini Labicani confermando il 10,5 per l’IMU ed il massimo per la TASI del 2,5 senza inserire

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:"Oggi l'Amministrazione Comunale guidata da Alfredo Galli ha confermato il gravissimo peso delle tasse locali sui cittadini Labicani confermando il 10,5 per l'IMU ed il massimo per la TASI del 2,5 senza inserire

nessuna riduzione". Con questa dura accusa Nello Tulli, consigliere di Cambiare e Vivere Labico attacca l'Amministrazione al termine del consiglio comunale di questo lunedì mattina che segna la ripresa dell'attività amministrativa e politica nel comune casilino in una grave crisi finanziaria da due anni.

"Ancora una volta l'amministrazione si è limitata ai compitini sulle tasse e tariffe comunali, chiedendo solo ai cittadini gli sforzi necessari per coprire l'enorme buco legato alla vicenda del sequestro dei depuratori e che chiuderemo in dieci anni - sottolinea Tulli - Noi oggi abbiamo ricordato come invece un'Amministrazione non solo dovrebbe tagliare gli enormi sprechi e inefficienze, ma soprattutto come dovrebbe dare dei segnali nella determinazione delle tariffe e tasse locali".

"Per questo abbiamo presentato gli emendamenti per inserire riduzioni e esenzioni dell'aliquota della TASI per chi è in difficoltà (-50% per chi ha disabili nel nucleo familiare con isee sotto 15 mila o ultrasettantenni con isee sotto i 10 mila o nuclei familiari con isee sotto i 7000) oppure per agevolare un recupero del centro storico (esenzione per chi ha fatto ristrutturazioni e per i cittadini under 35 con isee sotto i 10 mila residenti nel centro storico) - spiega il capogruppo di Cambiare e Vivere Labico - Invece, l'Amministrazione non si è neanche sforzata di pensare queste soluzioni ed alle nostre proposte si è arrampicata sugli spechi per cercare motivazioni tecniche per non mettere al voto gli emendamenti! "

"Uno spiraglio invece sembra sia aperto per la nostra proposta sulla riduzione dell'imu del 50% per le seconde case in comodato d'uso a parenti di primo grado per cui l'Amministrazione ha preso l'impegno di discuterne in sede di bilancio 2014, che a Labico ancora non è stato approvato!"

"Come Cambiare e Vivere Labico continuiamo nella nostra azione per ridurre il peso delle tasse e del piano finanziario sui cittadini, continuando non solo ad opporci, ma sempre portando avanti nostre proposte alternative, come facciamo da due anni e mezzo! - sottolinea Tulli - Ora aspettiamo di vedere i numeri del bilancio e soprattutto quelli della TARI o TARSU, dove faremo una battaglia per il piano rispetto della norma e la riduzione della tassa sui cittadini!"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento