Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Roma

Labico, Tulli (CeVL); con il bilancio 2014 in 7 anni 1,5 milioni di tasse in più!

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: “Con il bilancio di previsione del 2014 l’Amministrazione Galli porta al culmine la continua crescita delle tasse sui cittadini di Labico – attacca il capogruppo dell’opposizione labicana Nello Tulli - Con gli aumenti di...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: "Con il bilancio di previsione del 2014 l'Amministrazione Galli porta al culmine la continua crescita delle tasse sui cittadini di Labico - attacca il capogruppo dell'opposizione labicana Nello Tulli - Con gli aumenti di tasse sui rifiuti e soprattutto su acqua e scuolabus varati oggi, la somma di tasse e tariffe arriva a 3 milioni e 600 mila euro, mentre nel 2007 erano 2 milioni e cento mila euro!".

"Quest'anno la tassa sui rifiuti passa da TARSU a TARI, considerando quindi il nucleo familiare, ma soprattutto è rimasta a 1.325.000 euro, nonostante il costo del servizio si sia ridotto di 130 mila euro! - spiega il consigliere di Cambiare e Vivere Labico - Tutto questo è stato possibile con l'inserimento nel piano finanziario di ben 200 mila euro di "crediti inesigibili", ovvero un calcolo forfettario di evasione prevista scaricata sui cittadini che già pagano, meccanismo di cui contestiamo la legittimità!" "Il bilancio si tiene in piedi solo grazie a questi crediti inesigibili, che infatti vengono usati per finanziare il bilancio corrente! Ciò che è più grave è che quest'anno il costo del debito del depuratore è tutto caricato sulla tariffa del servizio idrico - illustra Tulli - Con l'ulteriore aumento dell'8% delle tariffe Labico arriva a livelli altissimi della tariffa, grazie alla previsione di ben 268 mila euro destinati al pagamento del debito fuori bilancio di oltre 3 milioni e mezzo di euro che ha il comune." "Ormai le differenze tra quanto pagano i Labicani e i residenti negli altri comuni sono diventate assurde! Per il consumo medio di una famiglia di 3 persone (200 mc) a Labico nel 2010 pagavamo 330 euro, nel 2013 (dopo i consistenti aumenti passati) si è pagato 429 euro (compresi di iva al 10%), ora nel 2014 si paga 465 euro, mentre se fossimo nell'ATO2 con Acea pagheremmo neanche 250 euro e se fossimo a Valmontone circa 294 euro! E' scandaloso!" "Per il resto assistiamo ad un bilancio ragioneristico, dove mentre calano le spese in cultura e scuola, rimangono immutate quelle per il funzionamento della macchina amministrativa e, come detto, aumentano le tasse! "L'unica soddisfazione è l'approvazione dei nostri due ordini del giorno presentati: il primo per destinare tra i 3 ed i 5 mila euro del bilancio della funzione per interventi sociali alle spese per le emergenze gestite dallo Sportello Donna per le donne vittime di violenza di genere; il secondo è quello che impegna l'amministrazione a far tornare agricola l'area oggetto del Piano di Utilizzazione Produttiva della Società Agricola Porretta Srl, 3 ettari che, nella precedente consiliatura, con l'approvazione di una osservazione al P.R.G. erano stati trasformati permettendo un forte intervento edilizio - illustra Tulli - Questo passo indietro della maggioranza dimostra ancora una volta la "trance agonistica" con cui la maggioranza di Galli ha affrontato le osservazioni al Piano Regolatore, approvando tutto quello faceva comodo a chi dicevano loro. Ora, dopo le durissime osservazioni della Regione Lazio, la maggioranza inizia ad ammettere errori e tornare sui suoi passi, mentre i cittadini stanno pagando l'IMU su terreni che non diverranno mai edificabili!"
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Labico, Tulli (CeVL); con il bilancio 2014 in 7 anni 1,5 milioni di tasse in più!

FrosinoneToday è in caricamento