Roma

Labico, Tulli (CeVL); fare chiarezza su parcheggi e sul mercato a Colle Spina!

Prima delle ferie estive e del consiglio comunale sul rendiconto del bilancio del 2013, l’opposizione labicana capeggiata da Nello Tulli torna a farsi sentire e questa volta punta l’attenzione su Colle Spina.

Prima delle ferie estive e del consiglio comunale sul rendiconto del bilancio del 2013, l'opposizione labicana capeggiata da Nello Tulli torna a farsi sentire e questa volta punta l'attenzione su Colle Spina.

"Anche se il Sindaco continua imperterrito a non rispondere alle nostre interrogazioni, abbiamo voluto segnalare in modo formale l'anomalia di alcune situazioni rispetto all'abitato periferico di Colle Spina, perché ci sono temi importanti per cui non possiamo andare dietro alle dicerie, ma l'Amministrazione ha l'obbligo della trasparenza." E' quanto afferma Nello Tulli, capogruppo di "Cambiare e Vivere Labico" in consiglio comunale in merito alle interrogazioni al sindaco Galli presentate. "Nel Piano di Riequilibrio Finanziario si faceva cenna a 50.000 euro di possibili spese per una condanna circa il procedimento giudiziario avviato dai proprietari delle aree destinate a parcheggio o pubblica utilità all'interno del Piano di Recupero Urbanistico di Colle Spina. Ora sembra che le cause siano tre e che ci siano state ulteriori condanne, ma su questi temi e nelle condizioni economiche del nostro comune, non possiamo permetterci nebbie ed il Sindaco deve mettere a disposizione dei cittadini e di noi consiglieri tutte le informazioni - dichiara Tulli" "A questo si aggiunga che non è mai stata data attuazione alle delibere di consiglio e di giunta che disciplinavano l'avvio del mercato settimanale a Colle Spina, richiesto da moltissimi cittadini, specialmente considerando l'assenza di collegamenti tra la frazione ed il paese che rende quasi impossibile servirsi del mercato settimanale del lunedì in Piazza del Mercato - spiega il capogruppo di Cambiare e Vivere Labico - Non possiamo correre dietro alle dicerie sulle cause del mancato avvio di servizi che possono essere molto importanti per la nostra comunità".

"Questi sono solo due punti concreti che riguardano Colle Spina - rileva il consigliere di minoranza - ma danno il quadro di una realtà labicana gestita fuori dalla trasparenza, con una commistione tra responsabilità comunali e responsabilità del consorzio che hanno creato e continuano a creare una confusione pazzesca, di cui fanno le spese i cittadini, che vedono lontana anni luce la realizzazione dei servizi promessi nel 1997 per il recupero di Colle Spina, oggi arrivata ai 1000 abitanti. A loro l'Amministrazione deve dare risposte concrete e non foraggiare panem et circenses!"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Labico, Tulli (CeVL); fare chiarezza su parcheggi e sul mercato a Colle Spina!

FrosinoneToday è in caricamento