Sabato, 23 Ottobre 2021
Roma Anagni

L’ASI festeggia i suoi primi cinquanta anni nel salone della Provincia stracolmo di gente (guarda le foto)

Si è svolto presso il salone di Rappresentanza della Provincia di Frosinone, la manifestazione per i 50 anni del Consorzio Industriale di Frosinone, inaugurato dall’On. Giulio Andreotti.

Si è svolto presso il salone di Rappresentanza della Provincia di Frosinone, la manifestazione per i 50 anni del Consorzio Industriale di Frosinone, inaugurato dall'On. Giulio Andreotti.

Presenti, tutti i Consiglieri Regionali eletti nella Provincia, Mauro Buschini, Daniela Bianchi, Mario Abbruzzese e Marino Fardelli insieme a numerossisimi industriali ed a tutte le sigle sindacali. Ha portato i saluti il padrone di casa Giuseppe Patrizi, che ha ricordato il Piano di Sviluppo Anagni- Frosinone- Fiuggi, ed ha parlato di sburocratizzare attraverso uno sportello unico la questione industriale. Il Sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani, oltre ad insistere sulla sburocratizzazione ha lanciato l'appello affinché la grossa discarica di Frosinone possa diventare una grande occasione di rilancio per l'economia. Poi è stata la volta di alcuni rappresentanti dell'Industria e dei relatori del piano. Il Presidente Arnaldo Zeppieri dal canto suo ha detto che: "Pensare il Futuro. È da questa ambiziosa' sfida che si è partiti per ripensare il futuro del Consorzio in una logicache tenti di recuperare lo spirito del tempo di chi, 50 anni or sono, ebbe l'intuizione di costituire il Consorzio Industriale.

La celebrazione del 500 della costituzione dell'Ente è stata, quindi, l'occasione per portare a compimento e sintesi, d'intesa ed unitamente al Consiglio di Amministrazione, ai Soci ed agli stakeholders locali, l'esperienza maturata in questi anni di lavoro caratterizzati da un contesto di difficoltà e crisi economica".

Ripensare il ruolo e la stessa funzione del Consorzio, un Ente che, come significato dalle oltre 1.. 000 imprese insediate negli agglomerati di Frosinone, Anagni, Ceprano e Sora-Isola Liri e da alcune delle opere più significative del nostro territorio realizzate e, spesso, ancora gestite dal Consorzio, è ed è stato motore e fulcro del processo di sviluppo e di industrializzazione della intera provincia.

Attraverso il contributo del prof. Matteo Caroli, del prof. Francesco Karrer e dell'arch. Andreas Kipar si è tentato di predisporre un piano di lavoro per il futuro dell'Ente anche alla luce della revisione della L.R. 13/1997.

Partendo da questi presupposti si è voluto procedere alla definizione delle linee strategichenel medio periodo del Consorzio quale forma di "intelligenza" territoriale, centro di competenze per il rafforzamento della attrattività del nostro contesto geografico per le imprese e le persone, hùb territoriale attrattore degli investimenti, sviluppatore di un eco-sistema produttivo aperto con infrastrutture e servizi di seconda generazione, attore e motore nelle politiche di sviluppo territoriali.

Ed è in questa logica che si è voluto pensare anche alla ipotesi di riqualificare il rapporto tra Agglomerati Industriali come configurato dal vigente Piano Territoriale Regolatore del Consorzio, alla luce dei profondi cambiamenti culturali, sociali, di assetto del territorio e del sistema produttivo stesso intervenuti dall'epoca della fondazione del Consorzio a oggi.

Riqualificazione che deve essere riconoscibile in quanto attrattiva e che tenga conto delle esigenze ambientali, urbanistiche e produttive avendo a modello le aree produttive ecologicamente attrezzate ed ambientalmente sostenibili.

In questo contesto deve essere, quindi, inquadrato lo scenario di sviluppo dell'area ex Videocolor, da simbolo della crisi a modello di un nuovo paesaggio produttivo, azione concreta, dimostratore, che testimonia la tendenza e l'effettiva volontà di ricostruire un rapporto fertile tra le attività produttive e il contesto che le ospita, archetipo della nuova missione e visione del nostro Consorzio e, ambiziosamente, del nostro territorio. Ha chiuso la serata il Prof. Fabiani, assessore Regionale Attività Produttive della regione Lazio

ASI, SCALIA: "TRA I PROTAGONISTI DELLO SVILUPPO ECONOMICO E INDUSTRIALE DELLA PROVINCIA DI FROSINONE"

"Il Consorzio Asi ha avuto in questi anni un ruolo strategico per lo sviluppo dell'area industriale della provincia di Frosinone ed oggi, a cinquanta anni dalla sua costituzione, dimostra di essere ancora uno dei protagonisti dell'azione di rilancio economico del nostro territorio. Il confronto e la collaborazione tra le Istituzioni e tutti i soggetti protagonisti dello sviluppo sono necessari per dare una nuova spinta alla nostra economia che oggi, più di ieri, ha bisogno di idee nuove e di qualità. Proprio come avvenuto di recente con l'Accordo di Programma : il gioco di squadra e la visione d'insieme, ci hanno permesso di raggiungere un importante risultato ". Così il Senatore Francesco Scalia in occasione del cinquantenario del Consorzio Asi.

ABBRUZZESE (FI): ASI, AVRÀ RUOLO IMPORTANTE PER FAVORIRE CAMBIAMENTO ED INNOVAZIONE

"La crescente competitività dei mercati internazionali e la grave crisi economica,impongono alle imprese la ricerca di nuovi stimoli e motivazioni per reggere la concorrenza e mantenere quote di mercato: La sfida chiama in causa tutti quei soggetti del territorio in grado per loro vocazione, di supportare e favorire le stesse aziende nei processi di crescita e sviluppo, i Consorzi di industrializzazione in primis. Pertanto oggi più di ieri, nell'anno del sul cinquantenario il consorzio per lo sviluppo industriale di Frosinone dovrà svolgere un ruolo sempre più delicato per favorire il cambiamento, l'innovazione e le possibilità di investimento sul territorio da parte di aziende e gruppi internazionali". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, vice presidente della Commissione Sviluppo Economico, Lavoro e PMI in occasione della manifestazione che si sta svolgendo presso il salone di rappresentanza della Provincia di Frosinone, per i 50 di attività del consorzio ASI.

"Per fare ciò ci sarà bisogno in un'attenta politica industriale in grado di agevolare l'importante lavoro che svolgono questi enti. Penso, dunque, alla possibile rimodulazione della legge regionale 13/97 che disciplina i Consorzi per le aree ed i nuclei di sviluppo industriale e che, al momento, sembra superata a causa delle nuove e numerose esigenze delle aziende dislocate sul territorio regionale. Ad un'attenta riforma regionale deve, però, essere affiancata, a livello locale una strategia sinergica che coinvolga istituzioni, realtà imprenditoriali, associazioni di categoria, parti sociali e gli preposti allo sviluppo, che sia in grado di contrastare la crisi e che dia un impulso importante per l'attivazione di processi di crescita all'avanguardia. In poche parole, tutto quello che è stato svolto fino alla firma dell'accordo di programma per l'area di lavoro Frosinone - Anagni". Ha concluso Abbruzzese.

50° ANNIVERSARIO ASI FROSINONE: DA MOMENTI DI CELEBRAZIONE NUOVI SCENARI DI SVILUPPO NEI PROSSIME SETTIMANE IN REGIONE AVVIO REVISIONE LEGGE 13 SUI CONSORZI INDUSTRIALI

Per i suoi 50 anni l'Asi ha scelto di presentarsi al territorio con progetti che ridisegnano il futuro. Ha messo in campo esperti di altissimo valore per ragionare su idee concrete, come quella relativa alla riqualificazione dello stabilimento della Videocon di Anagni che, da problema, potrebbe diventare una straordinaria opportunità. Un momento di celebrazione che deve tramutarsi in nuove idee per nuovi scenari realizzabili, per portare tutti ad elevare il proprio grado di competenze e il proprio impegno, ragionando su progetti concreti, capaci di fare della provincia di Frosinone un posto migliore. Abbiamo il dovere di correre, di prendere in mano le sorti di quest'area per costruire uno sviluppo basato sulla valorizzazione dell'esistente, su progetti innovativi e sostenibili con un impatto positivo sui cittadini. Tutto questo nel rispetto delle vocazioni locali, riscoprendone il valore culturale ed economico. In Regione stiamo lavorando per uscire da un lungo periodo di immobilismo, per tornare a parlare di una nuova provincia di Frosinone. La stessa Regione sta rivedendo e aggiornando la legge 13 sui consorzi, risalente al 1997, per ripensare il protagonismo territoriale di questi attori. A loro spetterà il compito di tornare a disegnare e sostenere il nuovo sviluppo economico della provincia- Con queste parole Daniela Bianchi, consigliera regionale del gruppo "Per il Lazio" commenta le celebrazioni del 50° anno dell'Asi, il Consorzio di Sviluppo Industriale della provincia di Frosinone. L'evento si è tenuto questo pomeriggio a Frosinone alla presenza dell'Assessore Regionale allo sviluppo economico Guido Fabiani.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’ASI festeggia i suoi primi cinquanta anni nel salone della Provincia stracolmo di gente (guarda le foto)

FrosinoneToday è in caricamento