menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Latina Fiore 1

Latina Fiore 1

Latina, Il pittore Segnino Antonio Fiore UFAGRA’ si immerge nel futurismo littorio con una esilarante mostra sul futurismo

Con l’omaggio all’astronauta Samantha Cristoforetti, è stata inaugurata la personale di Antonio Fiore, ( UFAGRA’) pittore Segnino, futurista.

Con l'omaggio all'astronauta Samantha Cristoforetti, è stata inaugurata la personale di Antonio Fiore, ( UFAGRA') pittore Segnino, futurista.

La mostra, presentata presso la Galleria Civica D'arte Moderna di Latina e contemporanea, curata da Massimo Duranti, Andrea Baffoni e Francesca Duranti è una miscellanea di opere e operine futuriste dal titolo " Ricostruzione Futurista dell'universo" cento anni dopo.

Una personale che vuole essere un omaggio ai 100 anni del futurismo. La mostra resterà aperta fino al 18 Luglio. In mostra sono state presentate opere inedite importanti di Giacomo Balla, Gerardo Dottori. Monachesi, che sono stati i maestri di Fiore.

A presentare l'importante mostra i critici Massimo Duranti, Andrea Baffoni e Francesca Duranti, oltre al Prof. Enrico Crispolti.

Nella presentazione del catalogo realizzato dal Comune di Latina, è scritto: " Ad un secolo dalla sua pubblicazione, il manifesto Ricostruzione futura dell'Universo, firmato da Balla e Depero, rivela un momento fondamentale maturazione nell'ambito delle ricerche futuriste. Questa sintetica mostra di "opere e operine futuriste"- si legge nella presentazione- alla Gallerica Civica di Arte moderna e contemporanea di Latina, vuole essere un piccolo omaggio al Futurismo e a quel manifesto in particolare.

Presentiamo alcuni inediti importanti di Giacomo Balla e una serie di piccole opere su carta che definire "minori" è riduttivo semmai curiose, che raccontano l'impegno dei futuristi nei decenni, appunto, della "ricostruzione futurista" che si snodano, dopo la stagione eroica dei fondatori, fino alla metà degli anni Quaranta quando, con la morte di Marinetti, finisce storicamente il futurismo". " Un omaggio che è anche legato alla città di Latina, particolarmente legata al futurismo, non solo per la sua conformazione architettonica, testimoniata anche da Sibò, grazie anche alla vivacità di Lidia Palombo Scalzi.

Nel bellissimo catalogo, edito dalla Cangemi Editore Enrico Crispolti tra l'altro ha scritto: " come si è salvato Fiore da quel po' di rischioso paternalistico destino? Credo che per sua fortuna anzitutto da un' implicità mentalità gravitazionale di fatto istintivamente contrastata ( ma non esplicitamente negata dunque) in un ricorrente slancio fiammeggiante dei sui frastagliati, a volte quasi congestionati, profili spaziali, che si protendono solidamente da terra verso orizzonti di cielo, non librano spazialmente, non prospettano "spazialmente ( fontanianamente, si potrebbe dire) altri destini immaginativi. Uno sventolio di forme fiammeggianti ricorrenti, che dei modi monachesiani ricordano la piattezza di compiture cromatiche, ma in un diverso di dinamismo che echeggia da lontano qualche morfologia balliana. Fiore si è salvato da un'eccessiva semplicistica disinvoltura formale e dalla motilità imprevedibile delle proposizioni di Monachesi. Guardando, dunque, si inizialmente Monachesi, ma poi sognando invece soluzioni di Balla. E così è nato il suo futurismo immaginario"- ha scritto Crispolti.

Tra i numerosi presenti l'ex assessore alla Cultura del Comune di Latina, Marilena Sovrani. Il Sindaco di Segni, Maria Assunta Boccardelli

La mostra resterà aperta fino al 18 Luglio P.V.

Giancarlo Flavi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento