Martedì, 19 Ottobre 2021
Roma

Le canzoni di Serena D’Ercole contribuiscono a salvaguardare le tradizioni romane

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4...

Più di quattrocento spettatori hanno affollato il Teatro Manzoni, nei pressi di Piazza Mazzini, per rendere omaggio ad una grande artista, la brava cantante Serena d'Ercole, che contribuisce validamente e concretamente a salvaguardare le importanti ed infinite tradizioni romane, grazie anche ai progetti artistici portati avanti insieme alla dinamica e volitiva Emanuela Pastorelli, da sempre concentrata sui temi dell'arte e degli artisti di estrazione romana e romanesca. Una bella, commovente, coinvolgente serata di canzoni romane, splendidamente interpretate da Serena d'Ercole, una giovane cantante, interprete vivida della canzone romana, interamente impegnata nel mantenere viva la tradizione e a ricercare nuove composizioni della cultura musicale popolare della sua città, protagonista indiscussa dell'evento della Capitale tutto dedicato alla canzone romana e agli autori ed interpreti che l'hanno resa celebre. "Roma?secondo me" è un concerto-spettacolo nel quale, a fare da padrone, oltre la voce, si scopre la teatralità, la mimica, la giovialità e la spontaneità di questa artista da anni impegnata a far vivere la tradizione musicale della sua città fino ai nostri tempi, senza mai cadere nel volgare. Insieme alla sua band composta da cinque musicisti (pianoforte, basso, batteria, fiati, chitarra) e diretta dal maestro Paolo di Girolamo, Serena, talvolta anche su note swing e jazz, accompagna il pubblico in un affascinante percorso musicale, che parte da canzoni ormai storiche scritte da autori come Petrolini, Balzani e Fregoli, e si snoda fino ai giorni nostri con omaggi a Gabriella Ferri, Anna Magnani, Franco Califano, Armando Trovajoli, Nino Manfredi, e molti altri ancora.Riportare sulla scena il fascino intramontabile di una cultura ormai sparita rimane l'obiettivo principale della cantante che nei suoi concerti esegue un repertorio di brani tra i più celebri quali "Barcarolo Romano", "Vecchia Roma", "Roma mia", "Semo centoventitrè", "Tirollallero", "A tocchi a tocchi", "Stornelli a dispetto", "Nun je dà retta Roma", "Fijo mio", "Io non piango", "Sempre". L'organizzazione è a cura di Emanuela Pastorelli.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le canzoni di Serena D’Ercole contribuiscono a salvaguardare le tradizioni romane

FrosinoneToday è in caricamento