L'ultima truffa: attenzione al foglietto sul parabrezza

Si tratta di un metodo molto semplice e realistico. Funziona così: quando tornate verso la vostra auto parcheggiata assieme alle altre in strada, potreste trovare un piccolo pezzo di carta incastrato nei tergicristalli. Basterà dare una semplice...

screenshot_20161022-131208

Si tratta di un metodo molto semplice e realistico. Funziona così: quando tornate verso la vostra auto parcheggiata assieme alle altre in strada, potreste trovare un piccolo pezzo di carta incastrato nei tergicristalli. Basterà dare una semplice occhiata per vedere che non è una multa o comunque qualcosa di ufficiale.

Sul biglietto, per l’appunto, troverete delle scritte solitamente a mano che vi avvertiranno che, durante le manovre del parcheggio per errore avete toccato duramente l’auto avanti o dietro di voi e, sempre dal biglietto, vi diranno che i segni sono ben visibili sulla carrozzeria dall’auto del truffatore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A questo punto, una volta che il truffatore parte con la richiesta di trovare un accordo per non fare la constatazione amichevole e non avvertire le Forze dell’ordine.

Cosi da mettersi a posto tra privati. Ovviamente, la prima cosa da fare è proprio contattare le Forze dell’Ordine, mostrargli il contenuto del bigliettino che il truffatore vi ha lasciato con la speranza di raggirarvi ed estorcervi del denaro. Polizia, vigili e Carabinieri sono già stati allertati di questa pratica che si sta diffondendo a macchia d’olio per tutte le grandi città italiane e quindi non dovrebbero essere sorpresi alla vista del fogliettino ma, comunque, sempre meglio portare una prova scritta, invece che comunicare l’accaduto a voce. Dunque, occhio!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento