Marina di Cerveteri, scippo e rapina a tempo di record. arrestato 35enne, armato di fucile da sub

Nel giro di poco tempo i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato un 35enne romano, abitante a Cerveteri, già noto alle forze dell’ordine, responsabile di uno scippo e una rapina commessi a poca distanza di tempo l’uno...

Nel giro di poco tempo i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato un 35enne romano, abitante a Cerveteri, già noto alle forze dell’ordine, responsabile di uno scippo e una rapina commessi a poca distanza di tempo l’uno dall’altra.

I Carabinieri della Stazione di Ladispoli sono intervenuti in Via Benedetto Marini dove una donna, pochi minuti prima, era stata avvicinata alle spalle da un uomo, vestito con una tuta bianca monouso da imbianchino, con volto travisato da passamontagna e armato di quella che, secondo la vittima, era una pistola dalla lunga canna. Dopo averle strappato la borsa che portava in spalla, l’uomo si è poi dileguato a piedi.

A quel punto i Carabinieri, ottenuta dalla vittima una precisa descrizione del soggetto e ricostruita l’esatta dinamica dei fatti, si sono messi alla ricerca del malvivente. Poco dopo, i Carabinieri hanno rintracciato, nascosto all’interno della boscaglia adiacente la linea ferroviaria Roma - Civitavecchia, un uomo corrispondente all’autore del reato, il quale alla vista dei militari aveva palesato tutto il suo nervosismo cercando di eludere il controllo.

Nel frattempo, un’altra donna ha denunciato ai Carabinieri di essere stata avvicinata, in Via Talamone, dallo stesso uomo che dopo averla colpita alle spalle e dopo averla strattonata e spintonata, le aveva sottratto la borsa per poi darsi alla fuga.

Fermato l’uomo, i Carabinieri hanno eseguito un’accurata ispezione nell’area verde, rinvenendo la tuta da imbianchino, un passamontagna e un fucile da pesca subacquea, ossia il kit da rapinatore utilizzato dal soggetto per compiere entrambi i reati a tempo di record.

Messo davanti all’evidenza l’uomo non ha potuto far altro che ammettere le proprie responsabilità rilasciando ai Carabinieri una confessione relativa ai fatti commessi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Entrambe le borse sono state recuperate e restituite alle vittime che, fortunatamente, non hanno riportato lesioni, mentre l’uomo, è stato ammanettato e condotto in carcere a Civitavecchia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento