menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Assessore lavori pubblici Mentana Fabio Di Stefano

Assessore lavori pubblici Mentana Fabio Di Stefano

Mentana, presentato il piano delle opere pubbliche, intervista all'Assessore Fabio Di Stefano

Venerdì 27 marzo, presso la Galleria Borghese, a Mentana, l’Amministrazione Comunale ha presentato alla cittadinanza il piano delle opere pubbliche. La nuova scuola “Città dei bambini” e il restauro di Palazzo Borghese le più onerose, come la...

Venerdì 27 marzo, presso la Galleria Borghese, a Mentana, l'Amministrazione Comunale ha presentato alla cittadinanza il piano delle opere pubbliche.

La nuova scuola "Città dei bambini" e il restauro di Palazzo Borghese le più onerose, come la messa in sicurezza dell'abitato del centro storico, interessato, lo scorso anno, da una frana che ha costretto alcuni abitanti della zona a lasciare le proprie case.

Abbiamo parlato degli investimenti previsti e dei tempi di realizzazione di ogni opera, con Fabio Di Stefano, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Mentana da Aprile 2014.

La nuova scuola "Citta dei Bambini"

L'Istituto Comprensivo "Città dei bambini" sorgerà in zona via Reatina, tra via Caracciolo e via Respighi.

"La struttura sarà composta di quindici aule, oltre a laboratori e altre aule didattiche, mensa propria, spazi all'aperto. L'Istituto nasce inquadrato per una futura espansione: consentirà di alleggerire il carico della scuola San Giorgio, che a oggi ha più di 1000 alunni - spiega Di Stefano - il Comune investirà per la nuova scuola 4 milioni di euro.

Sta per partire la procedura di gara, quindi "verosimilmente" la prima pietra sarà posta nel mese di settembre - conclude l'assessore - i tempi di realizzazione ipotizzati sono tra i 16 e i 20 mesi".

Restauro di Palazzo Borghese

"Per il restauro erano stati assegnati i lavori qualche anno fa" spiega l'assessore "il Comune è andato in causa con l'impresa perché la stessa ha fallito, quindi un travagliato iter ha privato la comunità di quel bene. Qualche mese fa l'Amministrazione ha ripreso le chiavi del cantiere e attualmente è stata presentata la progettazione definitiva.

Sarà data all'opera la destinazione originaria che era quella degli uffici comunali.

Anche in questo caso, l'iter di gara è previsto entro l'estate e "verosimilmente" i lavori inizieranno a settembre e, si dovrebbero concludere entro circa un anno e mezzo.

Per il restauro saranno impiegati 3 milioni di euro, parte dei quali è stata già finanziata dal Ministero e dalla Regione. Palazzo Borghese dovrà essere il fulcro del rilancio di questo paese" ha concluso l'assessore "oltre ad essere sede di rappresentanza, avrà anche una sala ambivalente per i cittadini". Messa in sicurezza dell'abitato del Centro Storico Sono stati già appaltati i lavori per la messa in sicurezza dell'abitato del Centro Storico (via degli Orti), in parte interessato dalla frana del 25 gennaio 2014. Il progetto esecutivo è stato realizzato dall'ingegner Ruggeri. "All'inizio era previsto un intervento pari a un terzo della superficie su cui invece a oggi si andrà a operare" spiega l'assessore "quindi si è passati da una spesa prevista di 300mila euro a circa 900mila euro e i lavori, che inizieranno in settimana, sono stati appaltati per circa 650mila euro" conclude "per il mese di settembre il cantiere dovrebbe essere chiuso e potremo restituire le abitazioni ai cittadini che sono stati costretti ad abbandonarle". Parco Marcheggiani "I lavori sono già in corso di esecuzione: ad opera conclusa, i cittadini potranno avere un parco attrezzato diviso in aree tematiche per fasce di età, al cui interno è prevista anche la realizzazione di un piccolo anfiteatro e un chiosco. Il parco sarà chiuso e gestito in modo tale da evitare che rimanga incustodito o oggetto di degrado. L'investimento è di 240mila euro.

Tempi di realizzazione? In tre mesi dovrebbe essere terminato e inaugurato i primi di luglio".

Ecocentro

Nei pressi della zona artigianale di via Reatina, sarà realizzato l'ecocentro, un'area debitamente attrezzata, dove i rifiuti differenziati saranno suddivisi in attesa di essere trasferiti ai vari centri di recupero. "Per l'ecocentro è previsto un investimento superiore ai 200mila euro. I lavori, che sono già stati appaltati, inizieranno entro un paio di mesi e si concluderanno nel giro di due mesi" afferma l'assessore "Sarà propedeutico alla partenza della raccolta porta a porta". Messa in sicurezza delle strade e costruzione di marciapiedi "Partiranno a breve, perché sono stati appaltati, i lavori di messa in sicurezza della strada di via Amendola: in particolare per ciò che riguarda i passaggi pedonali, consentendo un accesso in sicurezza alla chiesa di San Nicola e all'attraversamento dei bambini diretti a scuola". L'investimento è di circa 100mila euro - spiega l'assessore - fra un mese inizieranno i lavori che si concluderanno con l'inizio dell'estate. "Saranno demoliti e ripristinati i marciapiedi dal tratto che va dal limite con la strada provinciale, verso il centro abitato, a Casali, dove saranno riviste la gestione delle acque e, quella dei Passi Carrabili" conclude l'assessore "per i lavori saranno investiti 200mila euro. Lo stesso accadrà a Castel Chiodato, dove saranno realizzati dei marciapiedi ex novo, per un investimento di circa 80mila euro". Le perplessità dei cittadini: In molti si sono domandati come mai il piano delle opere pubbliche sia stato presentato a solo un anno dalle elezioni comunali. Abbiamo rivolto la stessa domanda all'Assessore Di Stefano. La risposta dell'Assessore: "Sono assessore ai lavori pubblici da 10 mesi. Quando sono arrivato, se c'è stato un cambiamento, evidentemente c'era qualcosa che non andava - ha risposto Di Stefano concentrandosi, poi, sul lavoro svolto in quest'ultimo anno - Questi mesi sono stati propedeutici per riprendere in mano quelli che erano già progetti iniziati, e dare il via ad altre opere che erano state pensate ma mai messe in atto". "Abbiamo presentato i progetti quando abbiamo avuto la certezza dei tempi certi in cui eseguirli. E' stato fatto un grande lavoro nei mesi scorsi, soprattutto nella sistemazione di problematiche legate alla burocrazia, come nel caso del restauro di Palazzo Borghese, per la riconferma dei finanziamenti che, visto l'iter burocratico che aveva avuto il cantiere, rischiavano di essere persi e invece sono stati riconfermati" ha spiegato con dovizia di particolari l'assessore.

"Essendo nato e cresciuto sul territorio, la cosa che desidero maggiormente è che queste opere siano realizzate e che i miei figli possano usufruirne" ha concluso Di Stefano.

A intervista conclusa ci regala una chicca: "Fuori dall'ufficio tecnico del Comune stanno istallando un montascale per consentire l'accesso alla sede comunale anche ai disabili". Che stia davvero cambiando qualcosa? Lo scopriremo nei prossimi mesi. Marta Rossi
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento