menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Festival delle Cerase Monterotondo Marco Risi

Festival delle Cerase Monterotondo Marco Risi

Monterotondo, Festival delle Cerase, stasera ospite l'attore Alessandro Sperduti

Stasera, ospite al Festival delle Cerase, presso il Teatro Ramarini, a Monterotondo, sarà Alessandro Sperduti. L’attore eretino s’intratterrà in un incontro con il pubblico, subito dopo la proiezione del film “torneranno i prati” di Ermanno Olmi.

Stasera, ospite al Festival delle Cerase, presso il Teatro Ramarini, a Monterotondo, sarà Alessandro Sperduti. L'attore eretino s'intratterrà in un incontro con il pubblico, subito dopo la proiezione del film "torneranno i prati" di Ermanno Olmi.

La rassegna cinematografica, ideata da Silvio Luttazi e diretta da Franco Montini è giunta alla sua trentesima edizione. Organizzata dall'associazione culturale "Il Laboratorio" e dal Comune di Monterotondo, con il patrocinio della Regione Lazio, del ministero per i beni e le attività culturali e del "Roma Lazio Film Commission", si conferma come appuntamento settimanale del lunedì.

Sei aspiranti attori, sei come i personaggi in cerca d'autore di Pirandello, sono i protagonisti di "Tre Tocchi", film di Marco Risi, proiettato lunedì scorso al Festival.

Max ha quarant'anni e aspetta da sempre il ruolo della vita, Leandro interpreta un trans e drammatizza il suo passato politico in un teatro di Napoli, Emiliano è un doppiatore che sogna il cinema e un flirt con Valentina Lodovini, Vincenzo è un miserabile che 'prega' Dio per un provino e poi abusa delle donne, Gilles è un attore di fotoromanzi che vive la vita come in un fotoromanzo, Antonio è un giovane attore teatrale che spende la sua giovinezza con una vecchia attrice dimessa dal palcoscenico e dalla vita. Rivali nella professione ma compagni in campo, i sei aspiranti attori resteranno una promessa non mantenuta.

Dopo la proiezione, il regista Marco Risi, si è intrattenuto a lungo, intervistato da Franco Montini, insieme ad alcuni dei protagonisti del film, Massimiliano Benvenuto e Vincenzo Di Michele e a uno degli sceneggiatori, Francesco Frangipane.

Interessante il dibattito con il pubblico, che si è rivelato molto acceso verso la conclusione. Diverse donne presenti in sala, risentite della rappresentazione della donna emersa dal film, hanno espresso questo loro punto di vista al regista: "La donna sembrerebbe ridotta a puro strumento di diletto sessuale".

Risi, consigliando di "andare oltre la semplice rappresentazione, per cogliere il vero significato di certe scene" si è detto piacevolmente colpito dal dibattito emerso: "Sono contento che il pubblico sia stato così attivo e si sia sentito colpito, l'obiettivo del film era proprio di far riflettere su certe tematiche".

E' intervenuto, tra il pubblico, anche Ninetto Davoli, attore già premiato al Festival delle Cerase. Presente anche l'attore Marcello Magnelli.

Qualche stralcio delle interviste ad attori e regista, nel video della serata realizzato da Franco Maggio: https://www.youtube.com/watch?v=hj8Gk6xPzXY

MR

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento