Martedì, 19 Ottobre 2021
Roma

Monterotondo, lavoratori dei servizi sociali senza stipendio da mesi. La denuncia di SEL

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Il Patto di Stabilità blocca i finanziamenti per i Servizi Sociali nella ragioneria della Regione, e i lavoratori non vengono pagati da mesi. Questo dispositivo mette a rischio il sistema dei Servizi alla persona nel...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Il Patto di Stabilità blocca i finanziamenti per i Servizi Sociali nella ragioneria della Regione, e i lavoratori non vengono pagati da mesi. Questo dispositivo mette a rischio il sistema dei Servizi alla persona nel nostro Distretto (Monterotondo-Mentana-Fonte Nuova) cosà come in altri territori.

L'Assemblea del 26 novembre scorso, indetta nella Sala Consiliare di Monterotondo dalle Cooperative Sociali Iskra, il Pungiglione e Folias, ha drammaticamente evidenziato il disagio ed il dolore degli operatori. A loro abbiamo espresso la nostra solidarietà e la stima per la qualità del lavoro che da sempre svolgono e che ha consentito al nostro Comune di realizzare un modello innovativo di Servizi Sociali riconosciuto tra i migliori della nostra Regione.

Ci sentiamo coinvolti attivamente nel mantenimento e nello sviluppo dei Servizi Sociali del territorio; per questa ragione, due nostre Compagne, sia a Monterotondo che a Fonte Nuova, hanno assunto le deleghe assessorili che sono state loro conferite dai rispettivi Sindaci.

Rivendichiamo il loro lavoro ed il loro impegno e le supportiamo con passione.

Negli ultimi giorni la Regione ha comunicato lo sblocco dei fondi e questo consentirà di sanare, in buona parte, il disagio.

Tuttavia, riteniamo che non si possa affidare il mantenimento dello Stato Sociale alla capacità di anticipazione economica delle cooperative sociali che gestiscono i Servizi per conto delle Istituzioni o a misure eccezionali come quella messa in campo, in questa circostanza, dalla Regione Lazio, di cui apprezziamo la sensibilià. Il Patto di Stabilità, con il pareggio di bilancio, mortifica e annulla i diritti delle persone, rendendo precari i Servizi per i minori, gli anziani, i disabili, le persone fragili in genere e precarizzando la resistenza degli stessi lavoratori.

Sosteniamo con forza e con lealtà la linea da sempre perseguita da questo Comune a tutela dei cittadini più deboli e chiediamo interventi politici a tutti i livelli per il superamento dei vincoli di bilancio nei Servizi alla

persona.

Il Circolo Sinistra Ecologia Libertà - Monterotondo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monterotondo, lavoratori dei servizi sociali senza stipendio da mesi. La denuncia di SEL

FrosinoneToday è in caricamento