Ostia, controlli serrati ai detenuti sottoposti agli arresti domiciliari. Arrestate 2 persone

I Carabinieri della Compagnia di Roma Ostia, nell’ambito di controlli nei confronti dei soggetti sottoposti agli arresti domiciliari, hanno inasprito la loro frequenza, per evitare che qualche pregiudicato possa farsi “tentare” nel compiere...

I Carabinieri della Compagnia di Roma Ostia, nell’ambito di controlli nei confronti dei soggetti sottoposti agli arresti domiciliari, hanno inasprito la loro frequenza, per evitare che qualche pregiudicato possa farsi “tentare” nel compiere ulteriori reati.

Ad Acilia, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Roma Ostia hanno arrestato un 52enne romano, con precedenti per reati contro il patrimonio, per evasione dagli arresti domiciliari.

Come di consueto, gli uomini dell’Arma si sono recati presso l’abitazione dell’uomo per verificarne la presenza ma lo stesso non era in casa. I militari si sono intrattenuti sotto la sua abitazione, e dopo alcuni minuti hanno visto arrivare il malvivente a bordo di una bicicletta. Appena visti i carabinieri, l’uomo ha cercato di guadagnare la fuga con la bici, ma inutilmente: i Carabinieri lo hanno raggiunto ed hanno fatto scattare le manette ai suoi polsi.

A seguito della convalida dell’arresto il Tribunale di Roma lo ha rimesso agli arresti domiciliari.

I Carabinieri della Stazione di Ostia Antica hanno arrestato un 70enne romano agli arresti domiciliari per reati contro la persona.

Nella tarda mattinata di ieri, i Carabinieri hanno raggiunto la casa dell’uomo per effettuare il controllo.

Non ricevendo alcuna risposta, i militari hanno iniziato le ricerche nella zona, rintracciandolo, subito dopo, in una delle vie limitrofe mentre faceva ritorno a casa.

L’uomo è stato arrestato e condotto presso il Tribunale di Roma, dove a seguito della convalida è stato nuovamente rimesso agli arresti domiciliari.

POMEZIA – CARABINIERI ARRESTANO DUE GIOVANISSIMI RAPINATORI. AVEVANO RAPINATO UN COETANEO DI 20 EURO E DI UN ANELLO D’ORO.

Al termine di una febbrile attività di ricerca, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pomezia hanno arrestato un 18enne italiano, incensurato, ed un 17enne romeno, con precedenti, con l’accusa di rapina e lesioni personali in concorso.

I due giovani si erano, poco prima, resi responsabili di una rapina ai danni di un ragazzo di 20 anni, commessa a Pomezia, in via Filippo Re. I giovani hanno avvicinato la vittima che si trovava da solo davanti ad un distributore automatico di sigarette e, dopo averlo picchiato con una stampella, si sono fatti consegnare 20 euro in contanti ed un anello in oro.

Subito è scattato il piano di ricerche dei Carabinieri della Compagnia di Pomezia, allertati da una chiamata giunta al numero di emergenza 112, che ha permesso di rintracciare i rapinatori in via Varrone, mentre stavano fuggendo a piedi.

Durante le perquisizioni, i Carabinieri hanno recuperato l’intera refurtiva, che è stata subito restituita al legittimo proprietario, nonché la stampella utilizzata per picchiare il ragazzo. Il giovane rapinato è stato trasportato al pronto soccorso della clinica Sant’Anna di Pomezia dove è stato medicato per le contusioni riportate.

Degli arrestati, il maggiorenne è stato portato in carcere a Velletri, mentre il minorenne in un Istituto Penitenziario Minorile di Roma.

TERMINI – CARABINIERI ARRESTANO PUSHER DEI GIARDINETTI.

ROMA – Ieri pomeriggio, i Carabinieri della Stazione Roma Vittorio Veneto hanno arrestato un 20enne cittadino egiziano, già noto alle forze dell’ordine, sorpreso a spacciare droga all’interno dei “Giardini Einaudi”, di largo di Villa Peretti, nei pressi di piazza dei Cinquecento.

I Carabinieri hanno notato il 20enne subito dopo aver ceduto una dose di hashish, in cambio di 20 euro, ad un giovane acquirente che è stato identificato e segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo, in qualità di assuntore abituale di sostanze stupefacenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La droga e i soldi sono stati sequestrati mentre il giovane pusher è stato accompagnato in caserma, dove si trova a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento