Paliano, cresce “ Il giardino delle streghe buone” nelle scuole materne con la piantagione di alberi da frutta (gurada le foto)

Il giardino delle streghe buone sta prendendo forma ed è entusiasmante vedere i bambini aiutare i nonni a mettere a dimora le piante da frutto. Proprio in questi giorni infatti, al giardino delle streghe buone, presso la scuola dell’infanzia e il...

Il giardino delle streghe buone sta prendendo forma ed è entusiasmante vedere i bambini aiutare i nonni a mettere a dimora le piante da frutto. Proprio in questi giorni infatti, al giardino delle streghe buone, presso la scuola dell’infanzia e il nido di Paliano, si sta realizzando il frutteto.

Il giardino delle streghe buone è un progetto dell’arch. Luca Calselli, elaborato con il dipartimento di architettura e design “luigi vanvitelli” della seconda università di napoli, nato dalla firma di un protocollo d’intesa, da parte del direttore del dipartimento prof. arch. claudio gambardella, dal sindaco di paliano, dal dirigente scolastico di paliano, e dalla fiduciaria solw food territori del cesanese.

il giardino delle streghe buone” non è semplicemente un orto o un fatto botanico o agricolo” dichiara Luca Calselli “é, invece, lo strumento attraverso il quale avvicinare più piccoli alla conoscenza dei frutti della terra, delle stagioni e della corretta e sana alimentazione e con cui ritrovare il rapporto nonno-nipote, recuperando la sana abitudine del passaggio di consegne tra le generazioni. ma il giardino delle streghe buone è anche informazione e sensibilizzazione sul tema del recupero ambientale e del corretto uso del territorio come bene indisponibile. E’ l'idea di trasformare i detrattori ambientali in attrattori. Il brutto può diventare bello e utile. Di una bellezza più etica che estetica. Il giardino delle streghe buone è un giardino di architettura che intende promuovere la conoscenza, l'importanza e il valore sociale del progetto. Il progetto di un piccolo oggetto di uso quotidiano, o di uno spazio da vivere, fino al progetto di una intera città. Il giardino delle streghe buone è un modo di essere, un’idea di vita, un esempio, un modello innovativo e sperimentale. Insomma una bella storia che ci appartiene e di cui dobbiamo essere fieri”.

“L’amministrazione comunale ha sposato subito l’idea del progettista” ha dichiarato l’assessore Marucci, che sta seguendo personalmente i lavori di realizzazione del giardino “perché sensibile ai temi che tocca il progetto e perché crede fermamente nella necessità di ripartire da certi sani principi e dal recupero del valore della terra. crede, altresì nell’importanza di un coinvolgimento allargato, al di là degli schieramenti, per costruire una vera comunità. ed è proprio quello che sta accadendo con il giardino delle streghe buone, dove ognuno sta facendo la sua parte” -continua Marucci - e a questo proposito mi sento in dovere di ringraziare le insegnanti e le educatrici per l’impegno e la dedizione alle attività legate alla costruzione del giardino e i nonni ortolani per la disponibilità a dare una mano. un ringraziamento sincero, infine, lo devo a Luca Calselli, non solo per l’idea ma perchè sta spendendo il suo tempo, la sua professionalità e i suoi rapporti con l’università e la ricerca, per donare ai bambini di Paliano un’idea diversa di città, e lo sta facendo gratuitamente e con una passione e un impegno impagabili”.

Loretta Proia, che è venuta a controllare le api, le ha trovate in gran forma e ha detto che presto i bambini potranno assaggiare il miele del giardino delle streghe buone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Neve in Ciociaria, a Frosinone ed altri comuni chiuse le scuole lunedì 18

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento