menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Selva rifiuti-2

Selva rifiuti-2

Paliano, la Selva sempre più nel degrado; niente più guardiparco nei giorni festivi. Necessario un intervento del Sindaco

Cani randagi sparsi un pò ovunque, immondizia che abbonda in tutti i cestini all’interno ed esterno  del Parco Monumento Naturale, mancanza di controllo da parte delle Guardie dell’ARPA Lazio che da qualche

Cani randagi sparsi un pò ovunque, immondizia che abbonda in tutti i cestini all'interno ed esterno del Parco Monumento Naturale, mancanza di controllo da parte delle Guardie dell'ARPA Lazio che da qualche

domenica non si vedono più e pescatori abusivi che di notte svuotano i laghetti, questo il triste scenario con il quale si presenta la Selva di Paliano ai visitatori nei giorni che tradizionalmente vdeono la maggiore affluenza (25 aprile, 1 maggio e 2 giugno).

Viene facile da chiederci cosa stia accadendo dunque al Monumento Naturale del Parco la Selva-Mola Piscoli? Perché tutto questo abbandono nei confronti di un comprensorio che aveva richiamato milioni di persone e che oggi in mano alla Regione Lazio, che ha acquistato una parte consistente, è sempre più nel degrado con l'economia che va sempre più in pezzi?

Se questa è la gestione della Regione allora non resta che fare un passo indietro e passare la mano al comune per una gestione migliore di uno spazio verde che potrebbe creare nuova ed importante economia e che invece sta andando in malora. Perché non c'è più controllo alla Selva da parte della Regione nei giorni in cui è più frequentata? sono stato tagliati i fondi ma togliere i guardiaparco nei giorni di maggiore afflusso è veramente una cosa assurda.

L'immondizia che si è accumulta a pasquetta fa ancora bella mostra nel parcheggio e all'interno del parco, dove mani pietose hanno raccolto quanto i cani hanno abbandonato e rovinato in terra. Intanto arriva il 25 Aprile e ci si aspettano migliaia di persone e chi le guarderà? E se troveranno questo letamaio cosa accadrà?

Qualche cittadino del posto ha chiesto che almeno nei giorni festivi il Parco sia controllato dalla Polizia Locale. E' impensabile lasciare uno spazio cosi grande del tutto abbandonato; ci sono alberi che possono cadere da un momento all'altro dopo essere andati a fuoco. Non è il caso che intervenga il Sindaco con i suoi poteri? Noi pensiamo di si, perché non si può tenere uno spazio di 44 ettari di terreno con diversi laghetti colmi d'acqua aperto a tutti e senza controllo. Inoltre, il sindaco Alfieri ed altri importanti esponenti della sua maggioranza avevano annunciato nei giorni scorsi che stavano lavorando per la Selva, ma finora cosa si è fatto?

Giancarlo Flavi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento