menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Palestra Fuksas

Palestra Fuksas

Paliano presente all’EXPO di Milano con il progetto di rigenerazione della Palestra Fuksas dell’arch. Luca Calselli

Anche la città di Paliano, con un innovativo progetto di rigenerazione della Palestra Fuksas, andrà all’EXPO di Milano.

Anche la città di Paliano, con un innovativo progetto di rigenerazione della Palestra Fuksas, andrà all'EXPO di Milano.

L'evento sarà presentato dalla Regione Lazio, dall'Unione Camere di Commercio ed Innova il 9 Luglio ok rossimo presso il Museo dell'Ara Pacis a Roma in occasione del programma: Il "sistema Lazio" in vetrina grazie a "Call4Innovators", l'iniziativa lanciata dalla Regione Lazio per l' EXPO Milano 2015.

La Call puntava a individuare le realtà del territorio in grado rappresentare l'eccellenza nei diversi settori produttivi, turistici, sociali e culturali e nei campi della ricerca e dell'innovazione. Hanno partecipato realtà innovative e operanti nel territorio regionale, proponendo progetti d'innovazione, coerenti con il tema di EXPO "Nutrire il Pianeta, Energia per la vita": imprese, startup e fablab, associazioni del terzo settore, del volontariato internazionale, fondazioni, istituti di ricerca e di formazione, rappresentanti del mondo del turismo e del settore agro-alimentare.

Obiettivo è fare rete, favorendo un confronto di esperienze da cui trarre indicazioni utili per tutto il "sistema Lazio".

Per Paliano, è stato individuato il progetto di rigenerazione del decrepito Palazzo Fuksas, ossia la palestra, con un progetto redatto in modo molto avanzato e quindi di rigenerazione del fabriccato dall' estroso architetto palianese cinquantenne Luca Calselli.

Progetto che è stato già presentato a studi di ricerca del CNR di 9 paesi europei e del quale se ne vuole fare addirittura un prototipo da lanciare nel mondo, proprio per la rigenerazione anche dei borghi antichi.

Già la stessa fase di progettazione è innovativa, perché prima a Roma e poi a Milano sarà presentato in fase tridimensionale. Ciò significa che vi si può partecipare vedendone la proiezione. Un progetto che prevede la sinergia tra pubblico e privato, poiché è di una spesa che si aggira intorno ai cinque milioni di euro ed il privato ci vuole per forza. Un progetto di ricerca, per tutti i nuovi materiali che si andranno a realizzare una volta passato al vaglio delle autorità, ma soprattutto un progetto sul quale è già oggetto di studio in diverse Università e che sta facendo parlare ovviamente il settore delle costruzioni, perché innovativo in tutti i sensi e che la regione è disposta in modo parziale a finanziare.

Paliano ne deve essere doppiamente orgogliosa, anche perché, come suol dirsi, con una fava si sono presi due piccioni: la rigenerazione di un Palazzo che sta andando sempre più in disuso costato alla finanza pubblica oltre un miliardo di vecchie lire e poi perché si valorizza un valente professionista del posto, l'arch. Luca Calselli, che ha ampiamente dimostrato di essere un tipo serio, estroso e di lavorare con molta passione. Noi a Roma saremo presenti e vi aggiorneremo.

Arch. Luca Calselli

Giancarlo Flavi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento