menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
007

007

Paliano, Rave Party alla Selva, notte Bianca e Motoraduno. Tre feste in un unicum vincente

Due manifestazioni che si sono ignorate ma che hanno funzionato molto bene a Paliano.  Quella svolta alla Selva di Paliano, organizzata da alcuni ragazzi attraverso Facebook, una sorta di Rave party, con la partecipazione di oltre un migliaio di...

Due manifestazioni che si sono ignorate ma che hanno funzionato molto bene a Paliano. Quella svolta alla Selva di Paliano, organizzata da alcuni ragazzi attraverso Facebook, una sorta di Rave party, con la partecipazione di oltre un migliaio di persone che si è chiusa con i complimenti del maresciallo dei carabinieri per la perfetta organizzazione logistica e tecnica.

In contemporane, sabato 18 dalla sera e per tutta la notte, nel cuore di Paliano, insieme al motoraduno nazionale, c'è stata la notte bianca voluta dal Comune di Paliano e coordinata dalla Pro Loco.I ragazzi del Moto club Franco Attura come al solito hanno dato l'anima pur di far riuscire alla perfezione il loro raduno nazionale a cui hanno partecipato circa 300 iscritti, di cui una novantina i motociclisti iscritti alla federazione.

"E' un ottimo risultato - ci ha detto il presidente Bruni- visti gli altri raduni che si stanno facendo in Italia. La partecipazione è stata davvero massiccia e ringrazio tutti i colleghi che sono venuti da tutt'Italia ad onorarci con la loro presenza. Non dimentichiamo che la crisi economica che sta avvolgendo l'Italia si sente anche in questo settore".

In questi tempi di crisi, ospitare circa 500 persone è stata una forte iniezione per l'economia locale, anche perché la gente ha avuto la possibilità di divertirsi fino a tardi quando è andato via via scemando il caldo torrido del giorno.

Queste due manifestazioni in contemporanea hanno dimostrato che due cose insieme si possono fare, tanto più che La Selva di Paliano ha avuto un richiamo a se con i nuovi media. Mentre la Notte bianca, con la partecipazione dei motociclisti presenti, ha dato quel piccolo fascino in più al centro storico, dove tutti, ma proprio tutti, i commercianti hanno potuto tirare un sospiro di sollievo.

Questo a dimostrare che se uniti con le sinergie tutto si può fare. Noi crediamo che sarebbe il caso di chiudere Viale Umberto 1 e Viale dei Bastioni a cominciare dalle 20, tutti i sabati e le domeniche mattine di quello che resta di Luglio e del mese di agosto, per permettere alla gente di avere un tantino di libertà per muoversi all'interno del centro. Gente che ha bisogno di respirare aria pulita e non quella inquinata con le auto, che peraltro fanno pure sosta selvaggia e spesso capita anche di dover litigare con qualche giovane. Mandiamoli a piedi questi giovani perché si deve recuperare il valore di stare insieme anche senza macchine che intralciano il traffico. Inoltre, ci vorrebbe più controllo sulla vendità degli alcolici in bottiglia dopo le 20, c'è una vecchia delibera che lo vieta, ma sono troppi quelli che non la rispettano.

Insomma, si può fare ancora molto di più per far crescere la città se si è uniti. Se è vero che Paliano è una città turistica lavoriamo in questa direzione per farla crescere. Sviluppiamo il commercio o meglio rilanciamo il commercio e portiamo la gente in piazza in tranquillità.

Di seguito vi proponiamo alcune immagini del motoraduno che abbiamo raccolto domenica mattina, al momento della conclusione della seconda giornata. Appuntamento a Settembre con un altro grande raduno alla Selva di Paliano, dove sono previste almeno 10.000 moto, una ripetizione della manifestazione che si è svolta proprio 10 anni fa.

Giancarlo Flavi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento