Paliano, tutto pronto per la Festa della Birra. Ecco i numeri dell'imponente kermesse della Selva 

Si sta lavorando incessantemente da giorni alla Selva Monumento Naturale in occasione della Festa della Birra denominata Heineken Festival Paliano che avrà una durata di 10 giorni perchè ci si aspetta una grande quantita di visitatori.

Si sta lavorando incessantemente da giorni alla Selva Monumento Naturale in occasione della Festa della Birra denominata Heineken Festival Paliano che avrà una durata di 10 giorni perchè ci si aspetta una grande quantita di visitatori.

Diamo alcuni numeri dell'organizzazione del tutto che fanno capire le dimensioni dell'evento: 15 i distributori, o meglio, gli spillattori che riempiranno di birra di ogni tipo e gusto i bicchieri dei visitatori. Un parcheggio con oltre 4.000 posti macchine. 10 sere di grandi spettacoli con buona cucina locale con menù diversi a prezzi popolari. Questa la macchina organizzativa perfetta che è stata montata dall’associazione Jovenus guidata da Gianluca Pratini. Il Festival della Birra aprirà i battenti giovedì 31 Luglio e durerà fino al 9 Agosto. Giovedì si aprirà la keremesse con l’intervento di Don Franco Proietto, già parroco di Paliano, e parroco della Sacra Famiglia a Palestrina che parlerà di un tema di grande attualità, perché porterà la sua esperienza personale, grazie alla Jebena Onlus, un’associazione che tanto sta facendo per i bambini dell’Eritrea e dell’Etiopia, con i quali il parroco è in costante contatto. Lo spettacolo, invece, partità con i ragazzi di Amici (il noto programma Tv di Maria de Filippi): Giada Agasucci, Sara Mattei e Pasqualino Maione daranno vita ad uno spettacolo pieno di ritmo. Il 1 Agosto invece sul mega palco piazzato all’interno del prato delle mongolfiere ci sarà l'esibizione di Gigione e le monelle (ingresso a pagamento 3 euro con 20 cl birra). Il tutto è stato reso possibile anche da un’importante sinergia, nata all’interno di questo grande evento tra l’Ente Parchi Regionale che ha autorizzato la manifestazione (mentre taluni amministratori comunali sarebbero stati contrari) e diverse società edili come: Martucci Bruno Movimento Terra, Paolo Tufi, Edl Pietrogiacomi, RL impianti e soprattutto la famiglia di Filippo Nicoli, che ha rinnovato questo piccolo mondo palianese ripulendo la vecchia strada che porta alla cantina di proprietà della Regione Lazio, che oggi è stata ribattezzata la strada dell’amore e che sta gestendo nel migliore dei modi e sta soprattutto ridando dignità a questo luogo incantevole. Un particolare ringraziamento, deve andare alla Croce Rossa e alla Protezione Civile di Paliano per la loro assistenza che durerà tutti i giorni dell’iniziativa. Intanto, ieri c'è stato il volo delle oche di Filippo Nicoli che faranno da gradito contorno a tutta la festa. Giancarlo Flavi
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, 147 nuovi casi in provincia di Frosinone. Positivo anche un dipendente comunale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento