rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Roma

Pedalatium Cinelli 2015: terminate le gare ora le premiazioni finali alla Granfondo Campagnolo Roma

Raccontare il Circuito Pedalatium Cinelli a fine stagione è come concedersi un bicchiere di buon prosecco al temine di una cena a lume di candela in compagnia del sogno della vita, tante le emozioni che migliaia di ciclisti hanno vissuto in ognuna...

Raccontare il Circuito Pedalatium Cinelli a fine stagione è come concedersi un bicchiere di buon prosecco al temine di una cena a lume di candela in compagnia del sogno della vita, tante le emozioni che migliaia di ciclisti hanno vissuto in ognuna delle quattro tappe che hanno caratterizzato l'edizione 2015.

Gli organizzatori del Pedalatium, infatti, progettano ogni gara come un evento a cui invitare tutti quelli che vivono la vita a pedali, siano essi bambini, adulti e adulti senior, donne e uomini. Al tempo stesso le famiglie trovano occasione per passare una giornata interessante tra sport, cultura e cibo in gran quantità e, soprattutto, di gran qualità. Questo è il format del circuito in cui è garantito il divertimento per tutti, persino per quelli che viaggiano veloci e cercano il risultato sportivo oltre la calorosa accoglienza e ospitalità. Una formula semplice ma vincente come sottolineano la crescita numerica, in controtendenza con l'andamento nazionale, il gradimento pressoché unanime e la partecipazione sempre più numerosa dei ciclisti delle altre regioni d'Italia. Ciò è di buon auspicio per migliorarsi ulteriormente e programmare la stagione 2016 con tantissime novità.

Il circuito Pedalatium Cinelli, dunque, piace sempre più. Scopriamone insieme i motivi, primo fra tutti la formula innovativa delle premiazioni, che offre maggiori opportunità per le squadre ed i premi a sorteggio.

L'apertura stagionale si è svolta a Bracciano, a metà del mese di marzo, appuntamento penalizzato fortemente dal freddo e dalla pioggia, condizioni che hanno indotto molti ciclisti a lasciare la bicicletta in cantina. Quelli che invece hanno partecipato hanno vissuto una bellissima giornata di sport in uno scenario molto suggestivo come quello lacustre ma con arrivo molto esigente. La gara si è svolta, infatti su un circuito attorno al lago di Bracciano, quindi un continuo saliscendi, invitante per i più forti del gruppo che poi si sono selezionati lungo l'ascesa finale per il centro di Bracciano, ai piedi del castello Orsini. Un arrivo che ha portato alla ribalta Michele Scotto D'Abusco tra gli uomini e Claudia Gentile fra le donne. Protagonisti anche i ciclisti vintage con la Braccianissima Legend e i bambini che si sono cimentati nella gimkana. Il circuito poi ha fatto tappa a Fiuggi che, in una magnifica giornata di primavera, ha offerto il suo corso principale ai bambini, ai cicloturisti e ai cicloamatori che si sono confrontati su un percorso molto impegnativo su strade frequentate spesso dai professionisti del Giro d'Italia. Le gare hanno visto il successo di Davide D'Angelo ed Elena Cairo (granfondo), Emiliano Bolletta e Manuela Lezzerini (mediofondo) . A giugno il circuito Pedalatium ha fatto tappa a Fara in Sabina, in provincia di Rieti, per una gara internazionale che ha avuto ampio risalto e grande successo tra i partecipanti per la cura e l'attenzione con la quale l'organizzazione ha assistito i corridori. Anche nel caso di Fara in Sabina l'evento ha coinvolto i bambini e i cicloturisti accolti in una location, quella del centro di Passo Corese, che sembra fatto apposta per ospitare l'evento. La competizione è stata vinta da Paolo Pesarini e Elena Cairo (granfondo), Samuele Scotini e Manuela De Iuliis (medio fondo). L'ultimo appuntamento con il Pedalatium Cinelli 2015 si è svolto a Cantalice, in provincia di Rieti, in uno scenario da favola. A parte il caldo asfissiante gli ospiti hanno vissuto una giornata per molti versi indimenticabile. La gara ha registrato il successo di Christian Nardecchia e Costanza Martinelli (granfondo), Roberto Di Vasto e Maria Giacinta Cannas (mediofondo). Ovunque gli sponsor del circuito sono intervenuti con il sostegno concreto ed attivo alla realizzazione degli eventi; nulla è mai lasciato al caso e ogni aspetto della gara è stato viene tenuto sempre in grande considerazione. A cominciare dalla sicurezza dei ciclisti. Il circuito Pedalatium Cinelli ha ora un nuovo, importante appuntamento in occasione della Granfondo Campagnolo Roma che ospiterà le premiazioni finali. Sabato 10 e domenica 11 ottobre, dunque, tutti a Roma a ritirare il proprio premio e prendere parte ad un evento unico al mondo che darà la possibilità a migliaia di altri ciclisti di pedalare nella storia e nelle bellezze artistiche di una città che non ha eguali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedalatium Cinelli 2015: terminate le gare ora le premiazioni finali alla Granfondo Campagnolo Roma

FrosinoneToday è in caricamento