Roma Piglio

Piglio ha fatto centro. Firmato l'accordo con Terravision e Assolocost. Da Giugno 2014 previsto l'arrivo di migliaia di turisti

E’ stato firmato l’accordo tra Terravision Group e il Comune di Piglio per far arrivare nel comune ciociaro circa 200 persone al giorno. Il progetto 100 borghi d’Italia,  ideato dal Terravision Group e Assolocost tra il sud della provincia di...

E' stato firmato l'accordo tra Terravision Group e il Comune di Piglio per far arrivare nel comune ciociaro circa 200 persone al giorno. Il progetto 100 borghi d'Italia, ideato dal Terravision Group e Assolocost tra il sud della provincia di Frosinone, dovrebbe coinvolgere anche Serrone, e a sud di Roma Genazzano (già a buon punto), San Vito e Labico.

Cominciano ad arrivare le prima certezze, perché il 24 ottobre prossimo il progetto i cento borghi d'Italia sarà presentato alla Sala Stampa Estera di via dell'Umiltà a Roma dove sarà confermata la partenza per il 1 Giugno 2014.

A Piglio a firmare il contratto con l'Amministrazione Comunale che deve garantire una serie di servizi per accogliere i clienti (soprattutto efficienza e pulizia del paese) è arrivato il dott. Fabio Petroni Presidente di Terravision Group, il dott. Rayavli Jakuta (amministratore delegato Terravision ) l'Avv. Andrea Cinossi per Assolocost che hanno firmato il protocollo d'intesa con il sindaco dr Tommaso Cittadini. testimoni d'eccezione, ovviamente l'ex sindaco di Valmontone Angelo Miele che è stato il coordinatore delle città e l'assessore al turismo pigliese Raffaello Ceccaroni ha svolto il ruolo di mediatore del progetto. Un brindisi con lo spumante del Cesanese alla fine della serata ha sancito l'importante accordo commerciale - turistico.

L'accordo è stato firmato dopo che numerosi cittadini hanno risposto positivamente all'appello lanciato dagli amministratori e che hanno messo a disposizione del gruppo inglese i loro appartamenti per ospitare i turisti provenienti da tutta Europa.

Sul posto sarà installata un'agenzia che darà le giuste indicazioni con all'interno interpreti e personale qualificato da reperire sul posto, per guidare i turisti una volta arrivati a Piglio.

Per Piglio vorrà dire avere avere entrate per oltre un milione di euro nei primi sei anni che Terravision investirà nel centro ciociaro, scelto da un'attenta analisi di mercato. Senza contare anche gli investimenti di coloro che arriveranno a Piglio che saranno ospitati per un minimo di quattro giorni e che vorranno assaggiare tutte le specialità locali e conoscere i posti vicini, le tradizioni, il folclore e quanto gira nelle semplicità dei paesi.

E' questa una rivoluzione culturale-turistica che Piglio ha colto al volo e che si appresta a vivere da vero protagonista, dopo che ha saputo diffondere tra la gente la bontà dell'iniziativa, come dovrebbero fare anche gli altri comuni contattati. La città di Piglio, come le altre cittadine scelte, sarà fatta conoscere in tutto il mondo e il suo nome sarà esposto in 45 aeroporti mondiali.

La trattativa è stata davvero molto veloce, se considerate che la prima riunione operativa c'era stata il 30 Agosto scorso, perché sin da dicembre prossimo partirà una massiccia campagna di promozione dei 100 comuni italiani per l'iniziativa attraverso i più grandi mass media europei. Costi da sostenere per il cittadino pigliese non ci sono, deve solamente presentare la casa abitabile, anche senza lenzuola e ovviamente con i servizi efficienti nel bellissimo borgo.

Giancarlo Flavi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piglio ha fatto centro. Firmato l'accordo con Terravision e Assolocost. Da Giugno 2014 previsto l'arrivo di migliaia di turisti

FrosinoneToday è in caricamento