Polisportiva Borghesiana volley, Criscuolo: «La Seconda divisione maschile cresce in mentalità»

Procede bene il processo di amalgama della Seconda divisione maschile della Polisportiva Borghesiana volley. La squadra allenata da Stefano Criscuolo (responsabile del settore pallavolo del club capitolino e colonna dirigenziale assieme al...

seconda-divisione-maschile-borghe-stag-2016-17

Procede bene il processo di amalgama della Seconda divisione maschile della Polisportiva Borghesiana volley. La squadra allenata da Stefano Criscuolo (responsabile del settore pallavolo del club capitolino e colonna dirigenziale assieme al direttore tecnico Giuliana Montaldi e al dirigente Marco Perugini) ha iniziato la stagione con due sconfitte, ma poi si è immediatamente riscattata "pareggiando i conti" con due vittorie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Questo è un gruppo un po' particolare – dice Criscuolo – perché ci sono elementi molto esperti e tanti ragazzi più giovani. All'inizio qualcuno aveva qualche perplessità proprio su questo mix, ma tutti gli atleti stanno lavorando bene e hanno messo in piedi un gruppo ben amalgamato. E' una sorta di esperimento che sembra stia funzionando». Nell'ultimo match (giocato una settimana fa visto il turno di riposo osservato nel week-end appena messo alle spalle) la squadra capitolina ha battuto 3-1 il Volley School Pomezia. «Una partita non semplice che la squadra ha interpretato molto bene – rimarca Criscuolo – La Seconda divisione maschile deve ancora lavorare tanto, ma sta crescendo in maniera evidente dal punto di vista della mentalità». Sugli obiettivi stagionali Criscuolo è abbastanza chiaro. «Noi dobbiamo puntare al massimo dal punto di vista dei risultati, anche se l'obiettivo principale è diventare squadra. I grandi devono agevolare la crescita dei più giovani, dai quali ci aspettiamo che tirino fuori le loro qualità come stanno facendo nelle ultime gare». Anche Criscuolo, tornato ad allenare dopo tre anni, ha dovuto togliere un po' di "ruggine" da dosso. «Il campo mi mancava (ha avuto impegni politici che di fatto gli hanno impedito di stare in palestra, ndr) e indubbiamente qualche errore inizialmente l'avrò commesso anche io». Lunedì prossimo la Polisportiva Borghesiana volley è attesa dal match esterno contro la Roma 12. «Credo sia tratti di una squadra sicuramente valida, ma al nostro livello. Mi auguro di vedere delle nuove risposte positive da parte dei nostri ragazzi». Intanto mercoledì 21 dicembre il club ha fissato una sorta di "festa di Natale" che durerà per tutto il pomeriggio e sarà l'occasione migliore per farsi gli auguri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento