menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20150510_190947 (4)

20150510_190947 (4)

Basket, Palestrina surclassato in casa dall'Eurobasket

PALESTRINA: Rischia 10, Rossi 5, Molinari, Vitale 11, Poggi, Di Giacomo 3, Samoggia 9, Brenda 5, Stirpe 3, Gagliardo 8. All. Lulli EUROBASKET: Casale 15, Fanti, Righetti 17, Pullazi 8, Staffieri 6, Gori 2, Alviti 11, Scarponi 11, Romeo 6...



PALESTRINA: Rischia 10, Rossi 5, Molinari, Vitale 11, Poggi, Di Giacomo 3, Samoggia 9, Brenda 5, Stirpe 3, Gagliardo 8. All. Lulli
EUROBASKET: Casale 15, Fanti, Righetti 17, Pullazi 8, Staffieri 6, Gori 2, Alviti 11, Scarponi 11, Romeo 6, Salari 5. All. Bonora
Parziali: 12-20, 28-37, 41-58

Una semifinale attesissima al PalaIaia termina in maniera imprevista, mai equilibrata con un Eurobasket devastante sin dall'inizio. Un 9-0 per gli ospiti indirizza immediatamente la gara , coach Lulli e' costretto a chiedere subito un timeout. Cambiare l'inerzia del match appare difficile. In ogni caso, la gara resta aperta grazie soprattutto al primo quarto di Rischia (segna quasi solo lui).La difesa giallorossa è compatta , mentre la mira dei cecchini prenestini è latitante. Righetti da leader trascina i romani . Rischia per gli arancioverdi imbuca da tre (12-17) , Casale risponde e chiude in bellezza il primo quarto.

Segnali di ripresa nel secondo quarto , quando Molinari si tuffa a recuperare un rimbalzo e Brenda dopo un errore di un compagno segna il 21-25. L'Eurobasket e' spietata, riparte di slancio e mantiene il margine di distacco sempre di una decina di punti . Righetti è monumentale, Vitale per i locali, nell'ultimo possesso riesce a tenere Palestrina sotto la doppia cifra. Il momento migliore per i prenestini avviene in apertura di secondo tempo. Gagliardo riesce finalmente a trovare gli spazi giusti in una serata da dimenticare e Rischia supporta da par suo. I padroni di casa vanno sul 36-41 , il distacco e' minimo, ma e'il canto del cigno, perche' in un attimo Roma torna a +10 realizzando triple nel momento decisivo.

Lulli tenta di mischiare le carte, ma la Citysightseeing è l'ombra della squadra ammirata per mesi. Realizza punti solo dalla lunetta con Brenda e Vitale. Disastrosa la percentuale da fuori del Palestrina, Alviti, per gli ospiti segna un canestro quasi impossibile sulla sirena chiudendo il terzo tempo sul 41-58. La sensazione per i tifosi e' che il match sia finito in anticipo.

Timori confermati dall'impatto nel match dei locali nell'ultimo quarto. L' Eurobasket gioca in scioltezza e sigla i canestri della sicurezza, il divario aumenta sotto i colpi di Scarponi e Casale.

Palestrina molla, la testa e' già a martedì, quando sara' costretta a vincere e dal punto di vista psicologico la pressione salira'. A mister Lulli il compito di dare sicurezze ad un rooster impagabile fino ad ora . La stagione e' da incorniciare. Finisce 55-81 con applausi meritati per i romani.


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento