menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bellegra, dopo gli scontri di Coppa Italia il sindaco decide la chiusura ai tifosi dello stadio Savoia per tutta la stagione

Mercoledì scorso il derby di Coppa Italia tra le squadre Serpentara Bellegra Olevano e l’Audace Sanvito Empolitana si era chiuso con degli scontri tra tifosi nell’impianto Savoia con l’intervento dei carabinieri dello locale stazione.

Mercoledì scorso il derby di Coppa Italia tra le squadre Serpentara Bellegra Olevano e l'Audace Sanvito Empolitana si era chiuso con degli scontri tra tifosi nell'impianto Savoia con l'intervento dei carabinieri dello locale stazione.

Come conseguenza di questi scontri il giovane sindaco di Bellegra Domenico Moselli ha emanato un'ordinanza con la quale in pratica chiude il campo, o meglio, le tribune ai tifosi per tutto il resto della stagione. La squadra di Lucidi sarà quindi costretta a giocare senza il supporto del suo pubblico cosi come si legge nel dispositivo con data 3 novembre 2014 al quale la società potrà far ricorso entro 60 giorni: "Vista la comunicazione formale del Comando Stazione Carabinieri di Bellegra protocollo n.18/27 del 31/10/2014 acquisita al protocollo generale dell'Ente in data 03/11/2014 al n.5244 con la quale si informava il sottoscritto della situazione inerente la sicurezza e l'ordine pubblico in relazione alla situazione legata allo svolgimento degli incontri di calcio della A.S.D. Serpentara Bellegra-Olevano Romano ed in particolare: ? Che le squadre, avversarie della locale compagine, sono seguite da un numero sempre più crescente di tifosi non organizzati che giungono presso l'impianto sportivo in maniera autonoma e senza preavviso alla dirigenza della squadra; ? Che al raggiungimento della capienza i militari operanti dovranno interdire l'ingresso ai tifosi locali e/o ospiti con gravi ripercussioni sull'ordine e la sicurezza pubblica; ? Che, a parere del Comando Stazione Carabinieri di Bellegra, gli interventi strutturali posti in essere in seno a detto impianto sportivo non sono sufficienti a garantire il regolare deflusso degli spettatori in particolar modo in caso di tafferugli; ? Che in data 29 ottobre 2014 presso il campo sportivo vi sono stati momenti di grave tensione tra una parte della dirigenza e tifosi della locale squadra ed alcuni giocatori avversari che hanno creato non pochi problemi di ordine pubblico e di sicurezza in particolare nei momenti di deflussi degli spettatori presenti; Ritenuti i fatti riportati nella segnalazione sopra citata di particolare gravità e di dover provvedere in merito al fine di evitare il ripetersi di situazione analoghe nonché tutelare la sicurezza e l'incolumità pubblica in occasione degli incontri di calcio della squadra A.S.D. Serpentara Bellegra-Olevano Romano; Ritenuto necessario ed indifferibile pertanto assumere provvedimenti contingibili ed urgenti che garantiscano la sicurezza e l'incolumità pubblica; ORDINA Per i motivi riportati in narrativa ali A.S.D. Serpentara Bellegra Olevano Romano di provvedere a: 1. adottare tutti i provvedimenti atti ad impedire l'ingresso del pubblico nell'impianto sportivo comunale "G. Savoia" e disputare a porte chiuse le gare interne del campionato di eccellenza e di coppa Italia.

DF

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento