Prenestina

Cave, donata alla città la statua della "Madonna immacolata sul globo"

L’edizione 2016 della festa patronale dedicata a San Lorenzo, nella Città di Cave, si è conclusa giovedì 11 agosto 2016.  Innumerevoli i momenti, tanto religiosi, quanto laici, gioviali e divertimenti  da

L'edizione 2016 della festa patronale dedicata a San Lorenzo, nella Città di Cave, si è conclusa giovedì 11 agosto 2016. Innumerevoli i momenti, tanto religiosi, quanto laici, gioviali e divertimenti da

oggi consegnati all'album dei ricordi del borgo prenestino che, grazie agli intenti raccordanti dell'Amministrazione comunale, della Pro Loco e del poliedrico mondo associazionistico cavense ottimamente si sono articolati ed amalgamati nella tre giorni. La cultura e la consapevolezza che essa, da sempre, rappresenta una ragione di orgoglio e di lustro nel comprensorio prenestino, in quello regionale ma anche e soprattutto sull'intero territorio nazionale italiano, hanno reso suggestiva ed unica l'intera kermesse. Nella mattinata dello scorso mercoledì 10 agosto 2016 (giorno di San Lorenzo), infatti, gli eredi del maestro Lorenzo Ferri hanno donato, alla Città di Cave, la preziosa opera "Madonna immacolata sul globo", durante un'emozionate funzione religiosa nella chiesa di San Lorenzo Martire; alla presenza delle autorità, civili e militari, e di moltissimi cittadini. Il sindonologo Lorenzo Ferri nacque a Mercato Saraceno, in provincia di Forlì, nel 1902; e morì, improvvisamente, stroncato da un infarto, nel febbraio del 1975. Visse perlopiù a Roma, tuttavia sviluppò un considerevole rapporto con il borgo prenestino di Cave, che i figli hanno ancor più esteso, in tempi remoti e recenti. Avantieri l'ennesima dimostrazione della vivacità di un'intesa, tra la famiglia Ferri e la Città di Cave, che non conosce termine, nonostante il trascorrere inesorabile del tempo. Nell'ultimo quindicennio sono state messe in campo delle politiche atte a favorire la crescita culturale e sociale della città, anche grazie all'autorevole figura del maestro Lorenzo Ferri. Il sindaco Angelo Lupi e l'assessore alla Cultura, Silvia Mancini, a nome dell'Amministrazione e del Consiglio comunale esternano sentimenti di sincera soddisfazione, affermando: «Alla famiglia del maestro Lorenzo Ferri la comunità cavense è riconoscente e le rivolge ringraziamenti, sinceri e profondi, per il pregevole dono ricevuto». Un importante momento per tutti, nessuno escluso, che ha emozionato non poco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cave, donata alla città la statua della "Madonna immacolata sul globo"

FrosinoneToday è in caricamento