Domenica, 24 Ottobre 2021
Prenestina

Cave, il Sindaco Lupi illustra come vivere più sicuri sul territorio con il “Controllo del Vicinato”

 “Il controllo del vicinato” è l’obiettivo dell’Amministrazione di Cave, guidata da Angelo Lupi. E’ questa una nuova iniziativa per la sicurezza dei cittadini, i quali non debbono essere più disattenti a quello che accade intorno alle loro...

"Il controllo del vicinato" è l'obiettivo dell'Amministrazione di Cave, guidata da Angelo Lupi. E' questa una nuova iniziativa per la sicurezza dei cittadini, i quali non debbono essere più disattenti a quello che accade intorno alle loro abitazioni, ma debbono notare anche le più piccole stranezze.

"Insomma, ci vuole più attenzione del vicinato, ma senza entrare nella sfera del privato, ma di quello che ci gira intorno ha dichiarato Angelo Lupi. E' questa la prima iniziativa del genere che si svolge in tutta la provincia di Roma, che giustamente, inorgoglisce l'amministrazione Lupi.

Così', la Città di Cave, con l'obiettivo di favorire il raccordo sociale ed innalzare la sicurezza all'intero delle antiche mura, sta investendo sull'innovativo progetto denominato "Zona Controllo del Vicinato". Il teatro comunale è stato la location dalla quale l'iniziativa è salpata verso porti concreti ed agevoli. Il pubblico, eterogeneo nella composizione, si è mostrato attento e partecipe, evidenza che fa ben sperare sul successo di "Zona Controllo del Vicinato". Ad aprire il convegno è stata una lettura - colloquio narrante proposta dall'associazione "Caffè Corretto"; quindi il sindaco della Città di Cave, Angelo Lupi, che ha introdotto la tematica dell'evento. Sincera emozione si è avvertita allorquando la mamma del compianto Marco Giacchetta, Elisabetta Rocca, rinvenuto cadavere nel settembre dello scorso anno, si è avvicinata al primo cittadino e questi ha letto una lettera scritta dalla stessa, nella quale vengono chieste giustizia e verità per il ragazzo scomparso. Stefano Leprini, responsabile sezione locale "Roma Sud" dell'associazione "Controllo del Vicinato", si è soffermato minuziosamente nella materia "Zona Controllo del Vicinato"; proiettando anche interessanti contributi esplicativi. «Il Controllo del Vicinato - si è letto nella prima slide - prevede armonia organizzativa dei vicini che, in gruppi, si impegnano a sorvegliare, nei pressi delle proprie abitazioni. Niente ronde, passeggiate notturne, interventi diretti ed azioni di contrasto ai malintenzionati. Il Controllo del Vicinato muove informalmente». Il vicesindaco e l'assessore alle Politiche giovanili, Rita Dappi e Marco Taurone, a conclusione della riuscita occasione di confronto e di colloquio in favore della sicurezza, hanno apportato ulteriore valore aggiunto, dialetticamente ben calibrato, che ha fatto calare il sipario sull'ultimo venerdì del corrente novembre duemila sedici, a Cave vissuto con una lampara brillante: la sicurezza dei cittadini. In sala sono stati consegnati i moduli di adesione al "controllo del vicinato" che una volta raccolti potranno dare vita ad una serie di iniziative anche private di ulteriori spiegazioni sul come agire in collaborazione con le forze pubbliche.

Fil. Cap. (Giancarlo Flavi foto servizio)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cave, il Sindaco Lupi illustra come vivere più sicuri sul territorio con il “Controllo del Vicinato”

FrosinoneToday è in caricamento