Martedì, 19 Ottobre 2021
Prenestina

Cave, l’assessore Leopoldo Manni si dimette durante la seduta del Consiglio. Bilancio rinviato a settembre. Caos nella maggioranza

Giovedì a Cave, durante la seduta del consiglio comunale dove si doveva discutere, tra l’altro, del bilancio, argomento quanto mai importante e delicato, sono giunte inaspettatamente per molti le dimissioni dell’assessore al Bilancio e Protezione...

Giovedì a Cave, durante la seduta del consiglio comunale dove si doveva discutere, tra l'altro, del bilancio, argomento quanto mai importante e delicato, sono giunte inaspettatamente per molti le dimissioni dell'assessore al Bilancio e Protezione Civile Leopoldo Manni. Di seguito il testo integrale della lettera presentata nelle mani del Sindaco di Cave, Massimo Umbertini, ma non letta ieri durante l'assemblea, da ieri sera comunque online s Facebook:

Oggetto: dimissioni/riconsegna delega Assessore Bilancio e Protezione Civile. A seguito degli ultimi episodi avvenuti durante la discussione sul bilancio di previsione 2013, per me ritenuti inaccettabili, sono a rassegnarle formalmente le mie dimissioni dall'incarico di Assessore al Bilancio e Protezione Civile di codesto Comune, da lei affidatemi in seguito alle ultime consultazioni elettorali.

Atteso il momento delicatissimo che stiamo vivendo, per le ragioni che tutti conosciamo, ritengo che il ruolo di un assessore al bilancio debba essere fortemente propositivo,costruttivo e di indirizzo, e non limitarsi al ruolo di un mero esecutore contabile che si limita a registrare entrate e spese.

Le ricordo che l'indirizzo di politica economica, proposto da me, e più volte esposto alla maggioranza, per il prossimo triennio, non prescinde da i seguenti punti, fondamentali per mantenere gli equilibri di

bilancio :

1) Permettere all'Ente di avere nuove entrate al fine garantire maggiore autonomia di manovra.

Le soluzioni più immediate suggerite:

? La costruzione in lotti dell'ampliamento del Cimitero con fondi propri ( costo di realizzazione zero) e coinvolgimento di imprese locali . Questo avrebbe consentito una buona entrata per le casse comunali da destinare per diminuire la pressione fiscale locale e maggiori ricchezza per il territorio..

? Realizzazione di impianto di illuminazione pubblica con nuove tecnologie led. L'investimento iniziale per l'installazione dei corpi illuminanti led con un risparmio considerevole dei consumi di energia elettrica pari al 50% -60% rispetto la spesa attuale (rapporto spesa impianto e risparmio energia costo 0 per i primi due anni e ricavi per i successivi) .

2) Agevolazioni e riduzioni a favore delle attività produttive riguardo le nuove imposte locali,IMU e TARES (cancellate con il nuovo bilancio di previsione 2013);

3) Informatizzazione dell'Ente con unico gestore software per tutti settori dell'Ente al fine di migliorare i servizi offerti al cittadino;

4) Migliorare e completare il servizio di raccolta differenziata inserendo il ritiro di tutte le tipologie di rifiuto compreso il vetro . Rivedere il piano finanziario con la società di gestione e servizi dei rifiuti al fine di riequilibrare il personale impiegato sul territorio e i ricavi ottenuti dalla vendita dei prodotti differenziati. Con l'ingresso della TARES i costi fissi per la gestione non possono lievitare in misura eccessiva perché verrebbero imputati sugli utenti provocando forti aumenti delle bollette. Inoltre, aprire una concertazione condivisa in maggioranza per tutte le decisioni da intraprendere tra Comune e società di gestione rifiuti.

5) Non mettere in cantiere nuove se non strettamente necessarie, come per esempio interventi plessi scolastici che necessitano di manutenzione urgente o strutture in stato di immediato pericolo, ma risistemare tutte quelle opere già realizzate e in stato di degrado .

6) Non accendere più mutui da destinare per la realizzazione di nuove opere.

Questi alcuni punti fondamentali che negli ultimi due anni ho cercato di suggerire all'Amministrazione ma che purtroppo non sempre hanno ottenuto la fiducia di gran parte dei consiglieri di maggioranza e di parte di alcuni dirigenti dell'Ente (come confermato nella redazione dell'ultimo bilancio di previsione 2013).

Non è un caso che negli anni passati il nostro Comune ha avuto riconoscimenti dalla Regione Lazio quale ente virtuoso. E' quel tipo di politica economica locale che ci ha permesso di mantenere bassa la pressione fiscale locale .

Una strada diversa produrrebbe un solo risultato : PIU' TASSE AI CITTADINI e un BILANCIO INGESSATO !!!!

Per questo motivo ritengo corretto e doveroso restituire la delega affidatami con la certezza che Lei saprà effettuare una scelta giusta e lungimirante nell'individuare il mio sostituto capace di tradurre in numeri quelle idee che non sento mie e che non appartengono alla politica economica del buon padre di famiglia a cui mi sono sempre ispirato..

Ciò che ho fatto e ciò che ancora avrei potuto realizzare, di più e forse meglio, lo rimetto al giudizio altrui.

Approfitto di questo momento per rinnovare la stima nei suoi confronti e ringraziarla per avermi dato l'opportunità di vivere un'esperienza, per me molto bella, che ha contribuito in modo determinante alla mia crescita umana e politica e alla crescita della Città.

Ritengo doveroso proporre di riesaminare i meccanismi di collaborazione con i dirigenti accompagnata da un puntuale e rigoroso controllo del risultato, da valutare giorno dopo giorno, anche in un confronto serrato e stringente, affinché ciascuno dia il meglio di sé e venga gratificato o, al contrario, penalizzato in funzione dei risultati ottenuti . Così come ritengo importante la circolarità di informazioni e il pieno coinvolgimento dei consiglieri comunali e della cittadinanza tutta, almeno riguardo argomenti importanti.

Nel corso di questo periodo ho avuto modo di apprezzare le sue qualità di sindaco, in particolar modo la professionalità e dedizione che l'hanno portata più volte a sacrificare tempo e attenzione alla sua carriera, ma soprattutto alla sua famiglia, per il bene comune, come del resto ho fatto io in questi anni .

Infine, ringrazio tutti i dipendenti comunali (in particolare quelli dei miei settori di riferimento e il comandante e il corpo della polizia municipale), il cui lavoro è una vera risorsa per la nostra comunità. Ringraziandola ancora per la piena fiducia che lei mi ha sempre accordato e che io, da consigliere, continuerò ad accordarle nel rispetto dei programmi condivisi , auguro a lei e all'intera Amministrazione, Buon Lavoro!

Cordialmente

Cons. LEOPOLDO MANNI

Ed ora? Il momento è delicato, l'assessore allo sport, spettacolo e Marketing territoriale non è stato rimpiazzato dopo l'uscita di Fabio Felici, non si può aspettare così tanto per un ruolo delicato come quello ricoperto da Manni finora. Il comune è in crisi? Domanda lecita. I cittadini aspettano i lavori su Viale Pio XII, che sarebbero dovuti iniziare il 17 giugno ma che forse inizieranno l'8 luglio ad opera dell'Astral, cioè non appena la Regione renderà disponibili i fondi stanziati e impegnati a tale scopo. Intanto non è pensabile che ci sia un Comune e l'annessa maggioranza in crisi. La discussione sul bilancio è rinviata a settembre.

Speriamo di avere il nome di un sostituto quanto prima e che la situazione possa rientrare, se di crisi si parla o si parlerà.

DF

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cave, l’assessore Leopoldo Manni si dimette durante la seduta del Consiglio. Bilancio rinviato a settembre. Caos nella maggioranza

FrosinoneToday è in caricamento