menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
download (1)-20

download (1)-20

Cave, L'Associazione 'A Refera continua il programma delle escursioni sui Monti Prenestini

Il 10 maggio nuovo appuntamento con le escursioni sui Monti Prenestini con L'Associazione 'A Refera. Di seguito  il programma della giornata con tutti i dettagli e in allegato il nuovo regolamento delle  uscite.

Il 10 maggio nuovo appuntamento con le escursioni sui Monti Prenestini con L'Associazione 'A Refera. Di seguito il programma della giornata con tutti i dettagli e in allegato il nuovo regolamento delle uscite.

E' gradita la prenotazione entro sabato 9 maggio al numero 339 8008086(Alessandro).

Escursione Cave (Santa Anatolia) - Monumento Naturale

Valle delle Cannucceta(Castel S. Pietro) 10/5/2015

Lunghezza: 9km

Difficoltà: E (escursionistico)

Dislivello: 300m

PRANZO AL SACCO

Ore 8.30 ritrovo al bar "Il gatto nero" Piazza Caduti di Nassiriya Cave(Rm).

La nostra destinazione è la stessa dell'escursione di marzo, ma il percorso si svolge in un ambiente naturale completamente diverso, a completamento della nostra conoscenza della "punta sud" dei Monti Prenestini; inoltre questa volta ci sarà più tempo per la conoscenza della Valle delle Cannucceta.

Ore 9 inizia il cammino:

ci dirigeremo verso il centro storico di Cave, attraversando dapprima l'Arco Mastricola (porta di ingresso al vecchio borgo) per poi scendere verso il fondovalle percorrendo le antiche vie del centro storico fino ad arrivare alla chiesa di Santa 'Natuja (S. Anatolia).

Da qui inizierà il vero e proprio percorso escursionistico su una carrareccia che, costeggiando il corso del Rio, risalirà il Vallone di Cave, importante per la rigogliosa vegetazione di zona umida.

Si passerà sotto i due ponti di Cave, il ponte vecchio e il ponte nuovo, superandoli e continuando a camminare di fianco al letto asciutto del torrente. La natura si farà ancora più selvaggia e attraverseremo fitti boschi di carpino, querce, "crugnale" (corniolo) ed altre essenze arboree e floreali. A questo punto il sentiero attraverserà il letto asciutto del Rio che da qui in poi sarà costeggiato da alte pareti rocciose ed assumerà l'aspetto di una forra. Attraverso boschi e radure continueremo a salire e andremo a visitare una bella cascata. Successivamente si attraverseranno ampie radure contornate da querce centenarie e quindi si arriverà nel bosco del Monumento naturale delle Cannucceta (zona a protezione integrale). Qui il paesaggio diventa ancora più suggestivo: ci troveremo davanti alle arcate di un antico acquedotto romano e al tortuoso percorso del Rio (con fenomeni in atto di calcarizzazione di vegetali e l'importante presenza della Salamandrina dagli occhiali) che si snoderà attraverso il bosco tuttora integro. Con un'ultima piccola salita arriveremo alla nostra meta: la maestosa cinquecentenaria quercia del Pierluigi da Palestrina.

Qui si pranzera' con una lunga sosta per poi ripercorrere il percorso a ritroso, che ricalcherà quello dell'andata quasi del tutto, salvo risalire per la fonte dell'Acqua del cane nei pressi di Cave.

Si consigliano scarpe da trekking, k-way, 1.5l acqua a persona

NB presentarsi al punto di ritrovo provvisti del proprio codice fiscale necessario per sottoscrivere l'assicurazione OBBLIGATORIA di 5 ?

Info: associazione.arefera@gmail.com

339.800.80.86 (Alessandro)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento