Prenestina

Cave, litiga con un vicino, si barrica dentro casa, poi sale sul tetto e lancia tegole in strada. Arrestato dai carabinieri

La stazione Carabinieri di Cave è intervenuta nella giornata di ieri su esplicita richiesta della Centrale Operativa di Palestrina poiché un cittadino italiano aveva da poco avuto una discussione con un confinante. I carabinieri intervenuti

La stazione Carabinieri di Cave è intervenuta nella giornata di ieri su esplicita richiesta della Centrale Operativa di Palestrina poiché un cittadino italiano aveva da poco avuto una discussione con un confinante. I carabinieri intervenuti

hanno trovato l'uomo sul tetto della propria abitazione con un grosso coltello da taglio nelle mani che brandiva minacciando gli operatori. A quel punto i carabinieri hanno richiesto l'ausilio dei Vigili del Fuoco e dell'ambulanza. L'uomo in preda ad uno stato d'ira ha sradicato le tegole del tetto lanciandole in strada all'indirizzo degli operatori e ovviamente dei passanti. Solo l'intervento del Comandante della Stazione ha permesso, dopo due ore di negoziazione con l'uomo, che le cose non degenerassero ulteriormente. Infatti il Comandante, entrato all'interno dell'abitazione da solo, è riuscito a disarmare l'uomo a portarlo alla calma acconsentendo affinchè gli operatori sanitari gli prestassero le cure del caso. Dopo essere stato medicato per le ferite che nel frattempo si era procurato è stato arrestato dai carabinieri tradotto presso la casa circondariale di Roma Rebibbia a disposizione dell'autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cave, litiga con un vicino, si barrica dentro casa, poi sale sul tetto e lancia tegole in strada. Arrestato dai carabinieri

FrosinoneToday è in caricamento