Martedì, 26 Ottobre 2021
Prenestina

Cave, presa la banda di spacciatori nigeriani trovati con oltre 3 Kg di droga

Cinque persone arrestate e 3 kg di stupefacente sequestrato è il bilancio di due operazioni antidroga dei Carabinieri sulle pendici dei monti Prenestini. Martedì notte i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Palestrina hanno...

Cinque persone arrestate e 3 kg di stupefacente sequestrato è il bilancio di due operazioni antidroga dei Carabinieri sulle pendici dei monti Prenestini. Martedì notte i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Palestrina hanno arrestato tre cittadini

nigeriani in possesso di ben due chilogrammi di cocaina pura al 90%.I tre, due residenti a Cave e uno nella zona sud di Roma, gestivano un fiorente traffico di cocaina destinato ai piccoli spacciatori di tutta l'area praeneste. Nello specifico i tre stavano eseguendo due consegne, a San cesareo e Cave, con due autovetture diverse che trasportavano un chilo di cocaina ciascuna. Sostanza che una volta tagliata avrebbe raggiunto i sei chili di stupefacente per centinaia di migliaia di euro di valore, tutta destinata ai consumatori dei comuni limitrofi, in particolare San Cesareo, Palestrina, Cave e Genazzano. Ma l'attività antidroga non nasce dal nulla. Da tempo i Carabinieri del Nucleo Operativo di Palestrina tenevano d'occhio alcune persone della folta comunità nigeriana stanziata in Cave. Già nello scorso luglio gli stessi Carabinieri avevanoarrestatoaltri due cittadini nigeriani (ad oggi ancora in carcere), trovati in possesso di 600 g di eroina in ovuli confezionati per il trasporto gastrico, una partita tagliata talmente male che avrebbe potuto arrecare gravi conseguenze per gli assuntori.Edi ieri è un'altra attività antidroga realizzata grazie al lavoro svolto dai Carabinieri della Stazione di Cave che ha portato all'arresto di altri due cittadini nigeriani appartenenti alla medesima comunità locale, trovati in possesso di un chilogrammo di marijuana, materiale per il confezionamento, soldi in contanti, frutto dell'attività di spaccio e bilancini di precisione. Da diversi mesi oramai, quella dichiarata dai Carabinieri della Compagnia di Palestrina, è una vera e propria battaglia senza sosta ad una piaga che affligge i diversi comuni del Prenestino. Gli arrestati, tutti dichiaratisi senza fissa dimora, sono stati posti a disposizione dell'autorità giudiziaria di Tivoli.

irederos

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cave, presa la banda di spacciatori nigeriani trovati con oltre 3 Kg di droga

FrosinoneToday è in caricamento