menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Convegno olevano2

Convegno olevano2

Olevano - Subiaco, conferenza dei Sindaci del distretto G4: “nessun passo indietro. Il problema fondi va risolto"0

Venerdì 22 si è tenuta la conferenza dei Sindaci del Distretto G4 per discutere dello stato dei servizi a seguito di tagli nell'assegnazione dei fondi per l'anno 2015. Per il Comune di Subiaco erano presenti il Sindaco Francesco Pelliccia e...

Venerdì 22 si è tenuta la conferenza dei Sindaci del Distretto G4 per discutere dello stato dei servizi a seguito di tagli nell'assegnazione dei fondi per l'anno 2015. Per il Comune di Subiaco erano presenti il Sindaco Francesco Pelliccia e l'Assessore alle Politiche Sociali Enzo Timperi.

Erano presenti, oltre al Comune Capofila di Olevano Romano, rappresentato dal Sindaco Marco Mampieri e dall'Assessore Alessandro Cianca, un'altra decina di Comuni del Distretto, oltre al Presidente Luciano Romanzi della Comunità Montana dell'Aniene e a rappresentati del terzo settore, in particolare l'Anffas di Subiaco, gestore dei centri diurni.

Le difficoltà riguardano l'anno finanziario 2015 (i cui fondi sono programmati per erogare i servizi dell'anno 2016) in quanto i relativi stanziamenti, mancando delle risorse che dovevano pervenire alla Regione Lazio dal Governo (Fondo per i piccoli Comuni e Fondo per l'autosufficienza), hanno subito un taglio del 47%. Oltre al problema contingente si è poi affrontato il problema della programmazione e della necessità di avere certezza dei fondi per gli anni successivi al 2016 in modo da poter programmare al meglio i servizi da erogare.

Il Comune di Subiaco a dicembre 2015 ha approvato, insieme ad altri comuni nel Distretto G4, una delibera di giunta con la quale si è richiesto alla Regione Lazio di colmare i fondi mancanti per il 2015, chiedendo altresì di ripristinare per il 2016 lo stesso stanziamento del 2014. Tale deliberazione è stata chiaramente inviata all'Assessorato alle Politiche Sociali della Regione Lazio guidato dall'assessore Visini che nei giorni scorsi ha contattato a tal proposito il Sindaco di Subiaco, Francesco Pelliccia.

"L'Assessore Visini si è impegnata - ha commentato il Sindaco Pelliccia, esplicitandolo anche ai suoi colleghi nel corso della conferenza - per il 2016 a garantire i medesimi fondi per il 2014 e di cercare di reperire per il 2015 i fondi che non sono stati assegnati. A tal proposito ho richiesto un incontro urgente all'Assessore con i Sindaci del Distretto per affrontare concretamente e risolvere in maniera definitiva, il problema, declinando gli impegni in atti amministrativi."

A seguito di tale disponibilità anche lo stesso Comune Capofila, Olevano Romano, il cui ottimo lavoro gestionale è stato sottolineato dal Sindaco Pelliccia, ha formalmente avanzato a nome di tutti Comuni la medesima richiesta di incontro, riservandosi anche ulteriori iniziative con altri Distretti socio-sanitari del Lazio.

Nel corso della riunione il Sindaco Pelliccia, così come tutti i Sindaci presenti, ha espresso solidarietà all'Anffas e a tutti i gestori dei servizi distrettuali, esplicitando che lo sforzo dei Comuni sarà massimo nei confronti di Regione e Governo per risolvere in tempi ragionevoli il problema ed evitare qualsiasi taglio ai servizi in un settore tanto delicato quanto fondamentale.

Pur non essendo comune Capofila, infatti, il Comune di Subiaco supporterà in tutti i modi il Comune Capofila, Olevano Romano, per un 'azione coordinata, forte ed incisiva.

"Su questo terreno - ha concluso il Sindaco Francesco Pelliccia - non arretriamo e non accettiamo ridimensionamenti. I servizi attualmente erogati sono indispensabili per il nostro territorio e riguardano le fasce più fragili della popolazione. Dobbiamo avere risposte celeri in termini di risorse non solo per coprire il gap del 2015 ma anche per avere una prospettiva certa negli anni futuri. Siamo al lavoro istituzionalmente per affrontare il problema ed essere a fianco degli utenti e dei lavoratori del terzo settore. Ringraziamo tutti quei cittadini, comitati rionali e attori locali che si stanno attivando per un'azione di solidarietà e sensibilizzazione sul tema ".

foto di archivio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento