Domenica, 24 Ottobre 2021
Prenestina

Palestrina, Il sindaco chiede lo stato di calamità naturale per le perdite in agricoltura

Il Sindaco di Palestrina Adolfo De Angelis ha richiesto alla Regione Lazio in data odierna con lettera ufficiale  il riconoscimento dello stato di calamità naturale  conseguente agli abbassamenti termici del 20, 21, 22 e 23 Aprile  per i danni...

Il Sindaco di Palestrina Adolfo De Angelis ha richiesto alla Regione Lazio in data odierna con lettera ufficiale il riconoscimento dello stato di calamità naturale conseguente agli abbassamenti termici del 20, 21, 22 e 23 Aprile per i danni subiti dalle aziende agricole locali.

Si sono uniti alla richiesta presentata in Regione anche Fabio Ascenzi, primo cittadino di Genazzano ed alcuni altri paesi del territorio come Zagarolo, San Cesareo Colonna, Frascati e Marino oltre a cittadine delle province laziali per le stesse motivazioni.

Mossa corretta se si pensa che i danni subito dalle piccole e grandi aziende agricole locali si ripercuoteranno non solo sull'anno in corso ma sul prossimo venturo visto che dai primi accertamenti e stime gli agricoltori ad oggi hanno perso circa il 70% della produzione ortofrutticola di stagione, con conseguente possibile rincaro dei prezzi per quegli stessi prodotti.

Il 5 maggio verranno ascoltati i sindaci alle ore 12.30 presso la sede istituzionale della Regione per discutere dei danni climatici e dei problemi alle coltivazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palestrina, Il sindaco chiede lo stato di calamità naturale per le perdite in agricoltura

FrosinoneToday è in caricamento