menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Federlus

Federlus

Roma, gruppo BCC Federlus risultati semestrali positivi (+ 3,7% i finanziamenti +3,2% la raccolta da clientela e utile netto a 20 mln di euro

Masse intermediate in crescita su base annua - la raccolta da clientela raggiunge i 12,7 miliardi di euro con una crescita del 3,2% rispetto allo stesso periodo del 2014 e gli impieghi economici si attestano a 9,6 miliardi di euro, con una...

Masse intermediate in crescita su base annua - la raccolta da clientela raggiunge i 12,7 miliardi di euro con una crescita del 3,2% rispetto allo stesso periodo del 2014 e gli impieghi economici si attestano a 9,6 miliardi di euro, con una dinamica annuale del +3,7% - risultato economico semestrale positivo (utile netto pari a 20 milioni di euro) - e ratios patrimoniali ampiamente al di sopra delle soglie regolamentari (total capital ratio pari al 17,2% e tier 1 capital ratio al 16,8%) con fondi propri consolidati superiori a 1,3 miliardi e un cet 1 disponibile di oltre 700 milioni di euro. Questi i risultati aggregati a giugno 2015 con cui le BCC di Lazio, Umbria, Sardegna si apprestano ad avviare ulteriori iniziative di consolidamento interno basato preliminarmente su prove di stress da condurre con i criteri seguiti dalla Banca Centrale Europea lo scorso anno sulle banche c.d. sistemiche.

Ad annunciarlo, Francesco Liberati, Presidente Federlus che ha rimarcato come "in vista della definizione della riforma della Categoria, che nelle prossime settimane dovrà vedere luce, riteniamo necessario rafforzare ulteriormente la stabilità complessiva del nostro sistema interregionale, concretizzando a breve nuove operazioni di aggregazione tra BCC che sono ormai in avanzata fase di definizione".

Su risultati e prospettive si sofferma anche Paolo Grignaschi, Direttore Generale Federlus "I risultati delle BCC Federlus continuano, a livello aggregato, ad essere incoraggianti. Esistono tuttavia margini di efficientamento e consolidamento da individuare puntualmente anche mediante un esame approfondito delle singole realtà che preveda anche il computo degli effetti di possibili scenari particolarmente avversi. Efficienza e capacità di investimento sono i cardini della nostra prospettiva futura - conclude il manager - stabilità e resilienza i presupposti attuali sui quali lavorare nell'ottica di cogliere appieno tutte le possibilità che ci verranno offerte dalla nuova cornice normativa".

La Federazione BCC Lazio Umbria Sardegna associa 24 banche che contano complessivamente 67.000 soci. Con circa 330 sportelli al servizio del pubblico e oltre 2.300 dipendenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento