Roma, presentate le prime 11 guide del Lazio a palazzo Doria Pamphilj e il sito Discoverplaces.travel

Nel giorno del solfizio d’estate 2017 parte dalla sala del trono di Palazzo Doria Pamfhilj  di Roma il riscatto dei  377 borghi del Lazio. Qui è calato il velo dell’unicità per mettersi al servizio  del territorio, con il portale internazionale...

Guide Lazio 2

Nel giorno del solfizio d’estate 2017 parte dalla sala del trono di Palazzo Doria Pamfhilj di Roma il riscatto dei 377 borghi del Lazio. Qui è calato il velo dell’unicità per mettersi al servizio del territorio, con il portale internazionale Discoverplaces.travel scelto dal CNR per rappresentare i piccoli comuni del Lazio in Cina con le prime 11 guide stampate ricche di storie telling, di foto e informazioni utili per il turista

Guide Lazio 1

Così, dagli affreschi della sala del trono, dove sono rappresentati alcuni comuni del Lazio del 1600, il padrone di casa Don Massimiliano Floridi si è “augurato di essere ad una svolta al fine di fare rete tra territori ed ha ringraziato i due coraggiosi editori di fare impresa”. È stata, però, Claudia Bettiol a descrivere in 10 minuti la nascita dei primi 11 libri dei comuni stampati, pratici ed essenziali per il turista del borgo bilingue: copertina dell’Arch. Luca Calselli e grafica di Livia Pugliese (italiano Inglese ma, si è in grado di farle anche in cinese, coreano, russo ecc…) delle prime 11 guide, (senza nessun contributo pubblico) di: Fiuggi, Torre Cajetani, Trivigliano, Vico nel Lazio, Serrone, Guarcino, Fumone e Settefrati per la provincia di Frosinone. Rocca Priora, Bellegra e Cave Provincia di Roma. Una copia di Guarcino, tra la sorpresa generale, è stata stampata anche in cinese e regalata a dom Massimiliano le altre saranno portate in Cina. Guide che permetteranno di scoprire luoghi impensabili, eccellenze enogastronomiche, percorrere strade e vicoli meravigliosi, quindi conoscere tradizioni e personaggi di interesse antropologico, grazie a due importanti ricercatori turistici Ing. Claudia Bettiol e Dott. Gavin Tulloch, che hanno fondato una redazione molto giovane con Chiara Rossi, Benedicta Mary Lee, Roberta Gabrielli, Krzysztof Klimkiewicz e del nostro direttore Giancarlo Flavi i quali, dopo due anni di ricerche girovagando per l’Italia, hanno acquisito l’esperienza giusta del viaggiatore-turista ed hanno impiantato la prima importante azienda tecnologica Ciociara ( in fase di registrazione alla Camera di Commercio) dedicata completamente all’incaming turistico dei borghi del lazio e in grado di fare corsi di formazione e preparare giovani per il futuro.

Ad evidenziare l’importanza di questa impresa editoriale a Roma è venuto anche Claudio Nardocci ( presidente Unpli Lazio) che ha parlato di “Romantici Guerrieri - perché quanto fatto per il Lazio è veramente un bel biglietto da visita ed è stato importante aggiungere alle emozioni dei luoghi anche le storie telling, visto che quest’anno è stato concesso il raddoppio dei fondi alle città dì’arte”.

Giuseppe De Righi ( segretario Generale Anci Lazio) è partito dal fatto che la Sig.ra Bettiol “è apportatrice di entusiasmo per l’inclusione coraggiosa perché rimette in moto le energie dei paesi. E’ questa un’operazione giusta e coraggiosa al fine del rilancio delle realtà ed ha invitato, non solo i sindaci presenti: Guarcino e Vico nel Lazio, a fare sistema e se Lazio e Roma sono indissolubilmente legati, basta lavorare per far crescere di più i borghi della Regione”.

Poi nel dibattito è intervenuta anche la Sig.ra Santarelli della Regione Lazio che ha affermato. “ Noi ci saremo”. Ed ha ricordato che in questo momento “Il Lazio sta andando bene e si vede dalle manifestazioni che si fanno che sono il biglietto da visita”.

Infine, l’altro blogger Gavin Tulloch che ha ringraziato tutti i collaboratori e che ha portato l’esperienza del turista straniero in Italia ha spiegato cosa vuole il turista straniero, che vale tre volte un Italiano, perché resta di più in loco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il volume del paese visitato, presenta almeno le dieci cose da fare, al fine di proporre incaming e dove trascorrere la giornata e far restare il turista in loco, mettendogli vicino anche la guida del paese confinante. Insomma, una vera e propria collana, che è stata registrata al tribunale di Frosinone nel 2017 al n.1 ed alla fine saranno stampate 377.000 copie ( mille per ogni comune)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento