menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
de julis al (2)

de julis al (2)

Serpentara BellegraOlevano calcio (serie D), De Julis: «La Coppa può darci entusiasmo»

Il Serpentara BellegraOlevano torna subito in campo e prova a distrarsi dopo l'ultima sanguinosa sconfitta sul campo dell'Aprilia. Mercoledì la squadra di mister Antonio Foglia Manzillo sarà di scena a Chieti per i trentaduesimi di Coppa Italia...

Il Serpentara BellegraOlevano torna subito in campo e prova a distrarsi dopo l'ultima sanguinosa sconfitta sul campo dell'Aprilia. Mercoledì la squadra di mister Antonio Foglia Manzillo sarà di scena a Chieti per i trentaduesimi di Coppa Italia (gara secca), competizione dove il Serpentara ha ottenuto l'unica vittoria stagionale nei 90', quella con l'Avezzano per 3-2.

«Non possiamo permetterci di snobbare l'impegno - dice il 22enne attaccante Andrea De Julis, uno dei tanti rinforzi arrivati a stagione in corso - Anzi credo che se superassimo il turno potremmo guadagnarne in termini di fiducia ed entusiasmo. Abbiamo la possibilità di tornare subito in campo dopo il k.o. di sabato ad Aprilia e questo è importante». Sullo scontro diretto in casa dei pontini l'analisi di De Julis è abbastanza chiara. «Abbiamo fatto un'ottima gara per quasi ottanta minuti, purtroppo paghiamo carissimo alcuni black out che ci capitano durante le partite e sinceramente non ne riesco a capire il motivo. In questa categoria, e in particolar modo in questo girone, ogni singolo errore si paga a caro prezzo: dopo essere andati in svantaggio, sabato scorso siamo stati bravi a reagire prima pareggiando i conti con capitan Scotto Di Clemente e poi passando in vantaggio con un mio gol a meno di un quarto d'ora dalla fine. Ma non abbiamo retto il vantaggio nemmeno cinque minuti e il gol del 2-2 è stata una mazzata. Questo genere di partite, a maggior ragione se si tratta di scontri diretti, bisogna portarle a casa. C'è tanta amarezza, ma non possiamo far altro che tuffarci nella nuova settimana lavorando ancora più intensamente per evitare di commettere gli stessi errori». L'ex attaccante della Vis Pesaro resta comunque fiducioso sulle possibilità di salvezza del Serpentara. «E' un obiettivo difficile, ma dobbiamo crederci. Domenica prossima ce la vedremo in casa col Taranto, una squadra costruita per vincere: ottenere i tre punti in gare come questa potrebbe rappresentare la svolta, ma ormai siamo nella condizione che ogni gara per noi è fondamentale».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento