Serpentara calcio (serie D), Foglia Manzillo: «Non possiamo gettare alle ortiche gli sforzi fatti»

Una frenata che non ci voleva. Proprio quando sembrava marciare spedito verso una (clamorosa, per come si era partiti) salvezza diretta, il Serpentara BellegraOlevano ha rallentato la propria andatura. Prima il pari con la Turris, poi dopo la...

foglia manzillo entr ge (2)

Una frenata che non ci voleva. Proprio quando sembrava marciare spedito verso una (clamorosa, per come si era partiti) salvezza diretta, il Serpentara BellegraOlevano ha rallentato la propria andatura. Prima il pari con la Turris, poi dopo la sosta i k.o. sul campo del Nardò (che si sta comunque giocando la possibilità di fare il salto in Lega Pro) e in casa contro l'Aprilia, sempre per 0-1.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' soprattutto quest'ultima sconfitta ad aver sorpreso molti anche se mister Antonio Foglia Manzillo sembra aver capito la motivazione. «La squadra è un po' in debito, non tanto dal punto di vista delle energie fisiche quanto da quelle mentali. Dopo una rincorsa davvero forsennata come quella che abbiamo fatto, è una cosa che ci può stare. Ma ora, una volta individuato il problema, dobbiamo cercare di trovare la soluzione: stiamo facendo un piano di lavoro col "prof" Schiavoni e dobbiamo cercare di non gettare alle ortiche i grandissimi sforzi fatti per guadagnarci l'attuale posizione di classifica». Il tecnico prova a fare una lucida analisi sul rush finale di campionato, con quattro gare ancora da giocare a cominciare da quella sulla carta "terrificante" di Taranto. «Forse vincendo in Puglia potremmo stravolgere tutti i discorsi nuovamente e tentare un ultimo assalto alla salvezza diretta. Altrimenti dovremo cercare di conquistare il play out e di provare a giocarlo in casa e questo sarebbe comunque un bel risultato ricordando da dove siamo partiti. Ma bisogna guardarsi al tempo stesso alle spalle dal prepotente ritorno del Picerno e dalla stessa Aprilia, insomma dobbiamo sudare ancora parecchio». A Taranto il Serpentara troverà una squadra seconda che ora crede al ritorno in Lega Pro e sarà sostenuta da un entusiasmo notevole... «Inutile dire che per noi sarà durissima, ma lo era sulla carta anche a Nardò dove se fossimo rimasti in undici contro undici probabilmente non avremmo perso. Sarà anche la domenica di Isola Liri-Picerno che ci dirà alcune verità. Noi – conclude Foglia Manzillo - andiamo a Taranto consapevoli della forza dell'avversario, ma anche di non partire sconfitti».

Stasera, intanto, grande festa societaria ad Olevano: una cena aperta a tutti i tifosi e gli amici del club e organizzata per essere vicini al Serpentara BellegraOlevana nel momento più delicato della stagione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento