Serrone, Ri-Gymnasium guarda alla bellezza del futuro ed è pronta per entrare alla Biennale di Spazio Pubblico

Di Giancarlo Flavi La Regione ancora non decide e dopo aver fatto una prima scremature delle reti di  Colleferro, Paliano, Piglio, Serrone, Labico  coordinate dall’arch. Luca Calselli  e dall’Arch. Emma Tagliacollo si sta lavorando intorno  al...

Di Giancarlo Flavi

La Regione ancora non decide e dopo aver fatto una prima scremature delle reti di Colleferro, Paliano, Piglio, Serrone, Labico coordinate dall’arch. Luca Calselli e dall’Arch. Emma Tagliacollo si sta lavorando intorno al progetto Ri-Gymnasium, al fine di portare un territorio, anche non omogeneo, alla Biennale Spazio Pubblico 2017 di Roma,

a Serrone si è svolto l’interessante incontro: “ Piccoli Centri in Rete Lo spazio pubblico come fattore strategico di Rigenerazione e coesione Sociale, al fine di arrivare alla BISP con un progetto omogeneo che è stato presentato dal Sindaco Natale Nucheli, dall’assessore ai lavori Pubblici Emiliano Campoli, dall’Arch. Emma Tagliacollo e dall’Arch. Luca Calselli il tutto coordinato dalla Consigliera Comunale Antonella Sperati. Il progetto Ri-Gymnasium è incentrato sulla possibilità di programmi condivisi tra soggetti pubblici, privati e privati con evidenza pubblica, ognuno per la sua parte di competenza, che riguardino la progettazione e la gestione degli spazi pubblici, con una visione ampia e prospettica, capace di superare i limiti della burocrazia spicciola e centrare gli obiettivi dell’efficacia e dell’efficienza della pubblica amministrazione, della partecipazione attiva dei cittadini e del loro soddisfacimento sociale, culturale, economico, attraverso la ricerca della bellezza identitaria ed essenziale, per le comunità e per i territorio. In questo contesto sono state prospettate e coinvolte le esperienze Urbane di Paliano: Progetto di Riqualificazione della Palestra Comunale Fuksas e rigenerazione urbana dell’ambito e rete d’imprese “opera mista”.

Serrone: Progetto H20/libellula e Funivia del Cesanese insieme al progetto di rete d’impresa Excelso.

Piglio: Rete d'impresa ( Piglio Imprese in rete)

Colleferro: Progetto Città Morandiana, Progetto Fabrica di Rigenerazione Urbana e rete d’impresa ( centro Commerciale)

Labico: Progetto valorizzazione dei giardini di Villa Giuliani (Labico in Rete)

Olevano Romano: Progetto Annunziata Piazza delle Erbe e Progetto Giardino della Torre

Bellegra: Progetto parcobosco futurista

Cave: Progetto Teatro Comunale e Progetto Villa Clementi

Vallepietra: Piano di Recupero e Valorizzazione del centro Storico e progetto di Immagine Coordinata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti questi progetti su carta saranno presentati alla prossima biennale di Spazio Pubblico 2017 a Roma. A Serrone è stato consegnato un questionario ma è stata l’occasione per la blogger Claudia Bettiol di presentare la guida turistica bilingue on-line discoverplaces.travel che ha anche laversione cartacea. E’ stata questa anche l’occasione per far riaffermare al sindaco di Serrone Natale Nucheli di quanto questi progetti si sviluppo siano importanti per il suo comune e per tutta la zona. L’importanza delle rete è stata illustrata anche dall’arch. Emma Tagliacollo perché non è un’associazione di volontariato, ma deve essere da stimolo alle amministrazioni comunali con idee e progettazioni che guardano al futuro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento