Domenica, 19 Settembre 2021
Prenestina

Valle dell'aniene, l’On. Rodolfo Lena si farà portavoce in Regione per il mantenimento del Distretto RMG4

Il giorno 29 luglio alle ore 17.00, nell'aula consiliare del comune di Olevano Romano, si è svolta la Conferenza dei Sindaci del Distretto Sociosanitario RMG4 per l'approvazione del piano di zona 2013. La progettazione dei servizi per l'annualità...

Il giorno 29 luglio alle ore 17.00, nell'aula consiliare del comune di Olevano Romano, si è svolta la Conferenza dei Sindaci del Distretto Sociosanitario RMG4 per l'approvazione del piano di zona 2013. La progettazione dei servizi per l'annualità 2014 è stata approvata all'unanimità, pur se con la riduzione dell'ADI per l'esiguità dei fondi vista la mancata erogazione a tutt'oggi del Fondo Piccoli Comuni e del Fondo Non Autosufficenza. La Conferenza si impegnata a integrare il piano, potenziando i servizi ridotti, non appena i fondi mancanti verranno assegnati.

Durante la seduta, a cui hanno partecipato anche il rappresentante della Direzione Generale della ASLRMG dottor Trecca e il Presidente della Commissione Salute e Politiche Sociali Rodolfo Lena, si è discusso anche del rischio della soppressione del Distretto Sanitario RMG4 prevista dal Decreto del Commissario ad Acta del 28 maggio 2013, numero U00206. Il dottor Trecca ha sottolineato che pur non condividendo l'impostazione generale delle Linee guida previste dal decreto (contraddittorie in molti aspetti, che riducono i distretti e prevedono un aumento delle strutture complesse Uoc, con dubbi risultati sul fronte del contenimento della spesa e un probabile aumento dei costi, un meccanismo orizzontale di gestione di strutture caotico e con una mortificazione del territorio di Subiaco) purtuttavia la ASLRMG è tenuta a presentare un atto aziendale che le rispetti, con la riduzione del Distretto Sanitario RMG4. Lo stesso ha precisato che nell'atto verranno comunque evidenziate le problematiche che ciò provocherà per il territorio con la soppressione delle strutture semplici Uos, che limitano l'accesso diretto dell'utenza al servizio, auspicando in sede regionale una modifica dello stesso che confermi il Distretto RMG4 con un'articolazione territoriale più ampia. Le linee guida ha concluso il dottor Trecca, hanno una impostazione che può andar bene per la riorganizzazione dei servizi e delle strutture per la città di Roma, ma non per un territorio montano e ampio come il territorio del Distretto RMG4. Di fronte alle preoccupazioni della rappresentanza dei sindaci dei ventidue comuni della Valle dell'Aniene, manifestate dal Sindaco Mampieri il quale ha espresso che non può essere sempre il medesimo territorio a sopportare tagli e ridimensionamento di strutture e servizi, vedasi la vicenda dell'ospedale di Subiaco, è intervenuto il Presidente Lena. Egli dopo aver fatto un quadro dei debiti e degli sprechi che hanno reso necessario il commissariamento della sanità laziale e le necessarie razionalizzazioni per il piano di rientro, ha chiarito che i tagli non possono essere lineari e basati su semplici dati numerici e romanocentrici, cioè non possono non tenere conto delle specificità dei territori della Provincia con una sperequazione a favore della metropoli. Specificando che l'atto aziendale della ASLRMG è solo una proposta, si è impegnato a farsi portavoce per prevedere in ambito regionale il mantenimento del Distretto Sanitario G4 per la sua storia e per la sua peculiarità territoriale montana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valle dell'aniene, l’On. Rodolfo Lena si farà portavoce in Regione per il mantenimento del Distretto RMG4

FrosinoneToday è in caricamento