Lunedì, 27 Settembre 2021
Roma

Provincia Frosinone, Abbruzzese (fi); per favorire sviluppo rendere più fluida la procedura di rilascio AIA

"Lo sviluppo e la crescita economica derivante dall'azione delle nostre realtà imprenditoriali deve necessariamente passare dallo snellimento delle procedure burocratiche all'interno della pubblica amministrazione.

"Lo sviluppo e la crescita economica derivante dall'azione delle nostre realtà imprenditoriali deve necessariamente passare dallo snellimento delle procedure burocratiche all'interno della pubblica amministrazione. Per questo ho scritto nei giorni scorsi al al Commissario Straordinario della Provincia di Frosinone, Giuseppe Patrizi, Al direttore della sezione ARPA di Frosinone, Ing. Enzo Spagnoli, Al Commissario Straordinario ARPALAZIO, avv. Corrado Carruba e per conoscenza al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti per metterli al corrente di su un problema di carattere amministrativo, che sta provocando innumerevoli ostacoli a centinaia di Aziende in Provincia di Frosinone. Faccio riferimento al rilascio delle autorizzazioni (AIA), l'autorizzazione integrata ambientale, di cui necessitano alcune aziende del territorio, per uniformarsi ai principi dettati dalla Comunità Europea, per quanto attiene l'impatto sull'ambiente". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, vice presidente della Commissione Sviluppo Economico, Lavoro e PMI.

"Orbene, ferme e imprescindibili tutte le tutele di Legge finalizzate a garantire la salubrità dell'aria, da parte di quelle aziende che attraverso i propri impianti impattano sull'atmosfera, è pur vero che determinati, sacrosanti, adempimenti normativi, non devono diventare una complicazione insuperabile per chi vuole fare impresa nel più assoluto e rigoroso rispetto della legalità. Accade, infatti, che in Provincia di Frosinone sono molte le aziende che attendono ancora il rilascio di queste autorizzazioni.

E quando vengono rilasciate, si esplicitano, in taluni casi, nell'osservanza di più di 100 prescrizioni.

Un'azienda ne deve osservare addirittura 106, con evidente immobilizzo di tutte le altre attività legate all'impresa. E' veramente difficile pensare a, come ed in quanto tempo, un imprenditore possa uniformarsi a ben 106 prescrizioni. Questa situazione sta determinando un vero e proprio problema a tutte quelle aziende che, in un territorio ormai quasi desertificato da una crisi economico occupazionale senza precedenti, provano nonostante tutto, con coraggio e rischio di propri capitali, a creare impresa. Si corre quindi, il concreto pericolo che, con l'incancrenirsi di una situazione di sostanziale ostacolo al rilascio delle necessarie autorizzazioni AIA, a causa di una eccessiva fiscalità e rigidità da parte degli Enti preposti, gli imprenditori decidano di abbandonare la provincia di Frosinone, con ulteriore perdita quindi di ricchezza e posti di lavoro, per trasferirsi altrove, dove le regole vengono applicate, si in modo rigoroso come è giusto che sia, ma comunque anche con il necessario buon senso.

Per questi motivi, ritengo utile e non più procrastinabile, convocare al più presto un tavolo tecnico con tutti i gli interlocutori istituzionali di competenza per affrontare il problema e individuare, congiuntamente, le necessarie soluzioni volte a normalizzare e rendere più fluida la procedura di rilascio delle AIA. Sempre, chiaramente, nel più rigoroso ed assoluto rispetto delle regole". Ha concluso Abbruzzese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia Frosinone, Abbruzzese (fi); per favorire sviluppo rendere più fluida la procedura di rilascio AIA

FrosinoneToday è in caricamento