Regione Lazio, piano casa: via libera da commissione a proposta modifica bloccate le deroghe.Via le Comunità Montane

Parere favorevole a maggioranza dalla commissione Urbanistica del Consiglio regionale del Lazio, presieduta da Enrico Panunzi (Pd), alla prima delle due proposte di legge che modificano il Piano casa della Regione Lazio.

Parere favorevole a maggioranza dalla commissione Urbanistica del Consiglio regionale del Lazio, presieduta da Enrico Panunzi (Pd), alla prima delle due proposte di legge che modificano il Piano casa della Regione Lazio.

Si tratta della proposta numero 76, quella che contiene le norme concordate con il ministero dei Beni culturali, in maniera da evitare il contenzioso avviato dal ministero stesso di fronte alla Corte costituzionale. In particolare vengono abrogate alcune norme che riguardano deroghe alle norme urbanistiche per realizzare impianti sciistici e viene introdotta la possibilità di realizzare piccoli impianti di compostaggio in zona agricola.

Inoltre vengono escluse dall'ambito di applicazione del piano casa gli edifici situati nelle aree naturali protette, in assenza di specifica previsione nel piano di assetto. Vengono, inoltre, modificate le norme che riguardano i programmi integrati di recupero, tornando al testo originario del 2009 e modulando in maniera differente i premi di cubatura previsti, che vengono aumentati fino al 100 per cento, limitatamente agli interventi che riguardano il recupero di aree costiere.

Sono stati, infine, approvati due emendamenti presentati dal M5S che prevedono tutele più stringenti e la proroga di un anno della validità delle norme di salvaguardia in attesa dell'approvazione del Piano territoriale paesistico regionale.

"Esprimo soddisfazione per l'approvazione della legge che chiude il contenzioso aperto con il Mibac - ha dichiarato il presidente Panunzi a conclusione della seduta - si danno finalmente certezze in merito a una materia così delicata e sentita dai cittadini. Ora speriamo in una rapida approvazione da parte dell'aula".

ZINGARETTI, ‘BENE MODIFICHE APPROVATE IN COMMISSIONE, LE COSE CAMBIANO’

“Modifiche Piano casa approvate in Commissione regionale. Bene. Si va avanti, le cose cambiano”.

Lo afferma in un tweet il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

CIVITA, ‘SODDISFATTO PER APPROVAZIONE IN COMMISSIONE CHE ACCOGLIE RILIEVI MIBAC’

La commissione Ambiente del Consiglio regionale del Lazio, presieduta da Enrico Panunzi, alla presenza dell’Assessore alle Politiche del Territorio, alla mobilità e ai rifiuti Michele Civita ha approvato la legge 76 in modifica alla Legge Regionale n. 21/09 (“Piano Casa”).

Lo comunica, in una nota, la Regione Lazio.

"Con l’approvazione della legge 76, avvenuta oggi in Commissione Ambiente e Territorio in un clima di confronto costruttivo – ha spiegato l’assessore Michele Civita – abbiamo abrogato deroghe edilizie previste dalla precedente formulazione della legge sul Piano Casa che potevano stravolgere la pianificazione paesistica”.

LAZIO. COMUNITA’ MONTANE: COMMISSIONE DECIDE TESTO PROPOSTA DI LEGGE

La prima Commissione consiliare presieduta da Baldassarre Favara adotta il testo base della proposta di legge presentata dalla Giunta regionale

Con l’adozione della PL presentata dalla Giunta regionale, la prima Commissione del Consiglio regionale del Lazio presieduta da Baldassarre Favara (Per il Lazio), ha scelto la proposta di legge n. 69 per il riordino dell’associazionismo comunale e soppressione delle Comunità montane, illustrata all’inizio della seduta dall’Assessore alle Autonomie locali della Regione Lazio, Concettina Ciminiello.

Oltre al testo presentato dalla Giunta, erano state depositate sullo stesso argomento altre due proposte di Legge: la P.L. n. 2 dell'8 aprile 2013 concernente "Soppressione delle Comunità montane ed interventi regionali a favore dell'associazionismo sovracomunale" presentata dal consigliere Giancarlo Righini (Fdi) e la P.L. n. 70 del 17 settembre 2013 concernente "Primo intervento di riordino delle forme associative degli enti locali. Soppressione delle Comunità montane e delle Comunità di arcipelago delle Isole Ponziane" a firma del consigliere Giuseppe Cangemi (Ncd).

Prima del voto hanno abbandonato l’aula i due consiglieri del MoVimento 5 Stelle Gianluca Perilli e Valentina Corrado. Già assenti dall’inizio della seduta Giuseppe Cangemi (Fdi), Fabio De Lillo (Pdl) e Francesco Storace (La Destra verso An).

Favorevoli all’adozione del testo base della Giunta: Baldassarre Favara, Cristiana Avenali, Maria Teresa Petrangolini e Riccardo Valentini (Per il Lazio), Simone Lupi (Pd), Oscar Tortosa (Psi). Astenuto Fabio Bellini (Pd). Il Presidente della Commissione Baldassarre Favara, chiudendo la seduta, ha annunciato che le audizioni sulla proposta di legge inizieranno giovedì 23 gennaio prossimo.

COMUNITA’ MONTANE: CIMINIELLO, ‘BENE PRIMA COMMISSIONE, ADOTTATA PROPOSTA GIUNTA’

“Voglio esprimere grande soddisfazione per la decisione della prima commissione, Affari Istituzionali, presieduta da Baldassare Favara, che questa mattina ha scelto come testo base la proposta di legge presentata dalla Giunta regionale, per il riordino dell'associazionismo comunale e soppressione delle Comunità montane”.

Lo dichiara l’assessore alle Autonomie Locali della Regione Lazio, Concettina Ciminiello.

“Dopo una intensa e importante fase di approfondimento e confronto con lstituzioni, sindaci e amministratori del Lazio, nel corso della quale abbiamo avuto modo di recepire profondamente i suggerimenti e le proposte scaturiti - spiega l’assessore Ciminiello - ci stiamo avvicinando alla conclusione di questo processo”. “Un percorso di ascolto che abbiamo fatto su tutto il territorio della nostra regione – conclude la Ciminiello - nelle sedi dell’Anci e del Consiglio delle Autonomie Locali del Lazio che ha prodotto una proposta di legge condivisa non solo da tutta la Giunta del presidente Zingaretti, ma da molti amministratori locali. Questo perché siamo riusciti a mettere al centro della nostra proposta di legge, i cittadini e le necessità di chi vive quotidianamente le difficoltà del territorio. Ora mi auguro che si proceda speditamente per approvare la legge in Consiglio regionale, per dare alla nostra regione una nuova e più efficace politica di governance”.

REGIONE LAZIO, ASSESSORE CIMINIELLO AD APRILIA PER CONSIGLIO COMUNALE E FIACCOLATA PER LEGALITA’

L’assessore alla sicurezza della Regione Lazio Concettina Ciminiello, parteciperà questa sera al Consiglio Comunale straordinario di Aprilia, previsto per le 18.00 e alla fiaccolata per la legalità organizzata dall’amministrazione comunale. Il Consiglio è stato convocato a seguito delle dimissioni dell’assessore al Bilancio, Antonio Chiusolo, causate dai reiterati atti intimidatori subiti negli ultimi mesi, come il ritrovamento di dieci bossoli di pistola calibro nove davanti casa e l’incendio della propria auto avvenuta lo scorso mese di agosto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Considero un dovere istituzionale e morale partecipare alla seduta straordinaria del Consiglio comunale di Aprilia – ha commentato l’assessore Ciminiello - per manifestare la mia vicinanza a chi ogni giorno è in prima fila nella lotta alla criminalità. Questi gravissimi episodi sono un chiaro segnale del radicamento mafioso che vede coinvolto il territorio pontino, da parte nostra non possiamo far altro che confermare il nostro impegno nel diffondere nella nostra regione la cultura della legalità, convinti che questa sia l'unica strada da percorrere. A Chiusolo e al sindaco Antonio Terra esprimo tutta la mia solidarietà”. Lo dichiara in una nota la Regione Lazio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 5 borghi da visitare in Ciociaria

  • Coronavirus in Ciociaria: uno dei 2 nuovi casi è un 51enne di Pontecorvo andato al pronto soccorso

  • Cassino, grave schianto tra auto lungo la Casilina in direzione Cervaro

  • Omicidio Willy, gli aggressori percepivano il reddito di cittadinanza

  • Coronavirus, reso noto il boom di casi in Ciociaria. D'Amato: 'Assembramenti di genitori all'entrata delle scuole'

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 19 e domenica 20 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento