Roma Cassino

Regione, Buschini: “Una svolta per i pendolari del Lazio”. Bianchi: Nessun Taglio ma nuove corse sulla Roma-Cassino

Dopo tanti disagi nel corso degli ultimi anni, siamo a un punto di svolta nel sistema dei trasporti nel Lazio”. Lo dichiara il consigliere regionale Mauro Buschini, presidente della Commissione Bilancio alla Pisana.   “Una buona notizia –...

Dopo tanti disagi nel corso degli ultimi anni, siamo a un punto di svolta nel sistema dei trasporti nel Lazio". Lo dichiara il consigliere regionale Mauro Buschini, presidente della Commissione Bilancio alla Pisana.

"Una buona notizia - continua Buschini - per i pendolari di Cassino e Frosinone: l'annuncio di questa mattina dell'accordo tra i presidenti della Regione Lazio e della Regione Molise, Zingaretti e Frattura, apre un nuovo scenario per la tratta ferroviaria Cassino-Roma. Ai treni provenienti dal Molise che continueranno a fermare a Cassino, se ne aggiungeranno un altro in arrivo nel pomeriggio a Roma Tiburtina e un secondo che parte all'ora di pranzo dalla Capitale per Cassino. A questo si aggiungeranno due collegamenti bus, pagati dalla Regione Lazio, che da Cassino proseguiranno per Campobasso. Questi servizi aggiuntivi saranno validi da lunedì sino a dicembre: da questo mese, poi, inizierà la seconda fase della collaborazione dove sono previste ulteriori integrazioni delle tratte Campobasso-Roma con fermate nelle principali stazioni del Lazio. Si torna, inoltre, ad investire sui trasporti grazie alle scelte di Nicola Zingaretti: mercoledì, infatti, sarà inaugurato a Cassino un nuovo treno regionale Vivalto da 1200 posti. Dopo anni di tagli, noi ci impegniamo sui trasporti per rafforzare il servizio dal sud della Regione alla Capitale. La nostra Provincia è al centro di queste scelte e voglio ringraziare il Presidente Zingaretti per tutto ciò"

BIANCHI: PENDOLARI CASSINO-ROMA: "NESSUN TAGLIO MA NUOVE CORSE PER I PENDOLARI

-Gli annunci del Presidente Zingaretti sul trasporto ferroviario della tratta Cassino-Roma sono una risposta concreta ai bisogni di migliaia di viaggiatori della nostra provincia, che dopo anni di contrazione dell'offerta di viaggio, vedono finalmente aumentare le possibilità di spostamento. E' in atto un'inversione di tendenza che porterà ad avere maggiori servizi grazie soprattutto ad un'attenta riorganizzazione.- Queste le dichiarazioni di Daniela Bianchi, consigliera regionale del gruppo "Per il Lazio"

-Il metodo che sta attuando la Regione è quello che prevede un uso migliore delle risorse disponibili, investimenti mirati, aumento degli standard di viaggio e l'apertura a collaborazioni con le altre regioni limitrofe. Non più dunque tagli lineari, ma un'attenta programmazione degli interventi che mette al primo posto la qualità dei servizi e la garanzia del diritto alla mobilità.

In questo sarà indispensabile un confronto con gli enti locali, cittadini e associazioni di pendolari per tenere in considerazione le diverse posizioni ed esigenze, ed arrivare a definire un modello organizzativo quanto più condiviso. Resta il fatto che tutti devono essere consapevoli della necessità di un cambiamento profondo, per avere un trasporto locale più sostenibile dal punto di vista della qualità, dell'economicità e della tutela ambientale.

Nel dettaglio, con gli interventi annunciati, aumentano i servizi per in pendolari della tratta Cassino-Roma grazie alle nuove fermate dei treni provenienti dal Molise. Un segnale forte che stamattina il presidente Zingaretti ha voluto lanciare, siglando un accordo che consentirà a tutta l'area sud della provincia di Frosinone di raggiungere in maniera più veloce e confortevole la capitale, con tempi di percorrenza di circa 1 ora e mezza.

L'accordo, come ricordato dallo stesso Presidente, non solo non taglia gli attuali servizi, ma li potenzia con due nuove corse per la tratta Cassino-Roma nelle ore di punta. A partire dal 16 giugno, i pendolari della nostra provincia potranno prendere un nuovo treno proveniente dal Molise con arrivo a Roma Tiburtina nel pomeriggio e avere una corsa in più con partenza a metà giornata da Roma.

L'annuncio di oggi è solo un primo passo verso il miglioramento del trasporto locale per la provincia di Frosinone. Entro dicembre si avrà una riorganizzazione degli orari della tratta Cassino-Roma che potrà avvalersi di nuovi treni. Con l'accordo tra Regione Lazio, Trenitalia e Ferrovie dello Stato, infatti, i cittadini del Lazio potranno avere 26 nuovi treni entro il 2015, con un investimento di 35 milioni di euro, pari al 10% del totale dei treni previsti dalla Ferrovie Di questi, già 8 sono stati consegnati, ed entro la fine di quest'anno ne arriveranno altri 9. Cassino sarà la stazione della prossima inaugurazione, prevista per mercoledì. In quest'occasione vedremo partire un moderno Vivalto, treno capace di ospitare molti viaggiatori, fino a 1000 viaggiatori, e con maggiori confort.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, Buschini: “Una svolta per i pendolari del Lazio”. Bianchi: Nessun Taglio ma nuove corse sulla Roma-Cassino

FrosinoneToday è in caricamento