rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Roma

Regione, Righini (Fdi): "milioni di euro a 'pioggia' per nuovi Centri d'Accoglienza Profughi"

A distanza di pochi giorni dal ‘question time’ che metteva in luce l'inaccettabile surplus di migranti ospitati nel Lazio, assistiamo con sconcerto all’avviso pubblico comparso sul sito della Prefettura, che ha introdotto la suddivisione in lotti...

A distanza di pochi giorni dal 'question time' che metteva in luce l'inaccettabile surplus di migranti ospitati nel Lazio, assistiamo con sconcerto all'avviso pubblico comparso sul sito della Prefettura, che ha introdotto la suddivisione in lotti per la distribuzione di altri richiedenti asilo.

E' con disappunto che Giancarlo Rignini, capogruppo di Fratelli d'Italia in Regione Lazio, commenta "l'appalto di 27milioni di euro valido dal 1° maggio al 31 dicembre, col quale si collocheranno ben 3185 immigrati nelle strutture temporanee della provincia di Roma, 771 dei quali nel lotto dei Castelli Romani, per un investimento, solo nella zona dei Colli Albani, di oltre 6 milioni e mezzo di euro".

"Il tutto - dichiara ancora Righini - senza il benchè minimo coinvolgimento dei territori interessati, con 12 sindaci che, di punto in bianco, si sono ritrovati a dover far fronte a qualcosa di cui, per gran parte, erano all'oscuro. Ma evidentemente - conclude Righini - le priorità dei Governi di centrosinistra sono proprio queste".

"Sta accadendo esattamente quello che avevamo paventato", rincara la dose Romeo De Angelis, membro del Direttivo nazionale di Fratelli d'Italia. "Renzi ed Alfano scaricano sui nostri territori le loro fallimentari politiche d'integrazione. Gravissimo quanto sta accadendo ad Anzio, dove si è tirato fuori dal cilindro un Centro Hub, di primissima accoglienza, che servirà a smistare su una delle riviere più prestigiose del litorale laziale i migranti destinati a tutta la provincia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, Righini (Fdi): "milioni di euro a 'pioggia' per nuovi Centri d'Accoglienza Profughi"

FrosinoneToday è in caricamento