rotate-mobile
Roma

Regione, Valle del Sacco: presentata interrogazione a zingaretti su gestione impianti di messa in sicurezza ed emergenza

"Ho presentato una interrogazione al presidente della giunta regionale, Nicola Zingaretti in  cui chiedo di riferire sullo stato della conduzione degli impianti di Messa in Sicurezza denominati Benzoino e Derivati e Chetoni Fenilglicina,

"Ho presentato una interrogazione al presidente della giunta regionale, Nicola Zingaretti in cui chiedo di riferire sullo stato della conduzione degli impianti di Messa in Sicurezza denominati Benzoino e Derivati e Chetoni Fenilglicina, e relativi alla crisi socio-economico ambientale della Valle del sacco, in base agli esiti analitici aggiornati ad oggi". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della Commissione Speciale Riforme Istituzionali.

"Dette attività di gestione delle MISE risultano fondamentali per un controllo sanitario ed ambientale del territorio della Valle del Sacco,e ad oggi dette attività risultano prive di monitoraggio e dei relativi certificati analitici. Il controllo di questi dati risulta essere fondamentale al fine di evitare sversamenti nelle acque superficiali del fiume Sacco per evitare contaminazioni dei terreni agricoli ad utilizzo delle attività di allevamento e di conseguenza vanificare le attività condotte e programmate dall'ex ufficio commissariale dal Luglio 2005 al Dicembre 2016.

Sappiamo che l'ex Ufficio commissariale della Regione Lazio ha confermato, che in relazione alla dichiarata indisponibilità della società Caffaro S.r.l. in Amministrazione Straordinaria, di sostenere attività onerose delle MISE degli impianti Benzoino e Derivati e Chetoni Fenilglicina, per senso di responsabilità ad assumere, in sostituzione e in danno, gli oneri dell'intervento di messa in sicurezza di emergenza. Inoltre, tale organismo ha proceduto con azione di rivalsa nei confronti dell'Amministrazione Straordinaria ed ha continuato le attività di gestione e manutenzione delle MISE degli impianti denominati Benzoino e Derivati e Chetoni Fenilglicina di proprietà della società Caffaro.

Pertanto è palese che devono essere chiariti alcuni aspetti relativi a questa importante funzione di gestione e monitoraggio sia sanitario che ambientale nella Valle del Sacco". Ha concluso Abbruzzese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, Valle del Sacco: presentata interrogazione a zingaretti su gestione impianti di messa in sicurezza ed emergenza

FrosinoneToday è in caricamento