menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sindaco Giorgio

Sindaco Giorgio

Roccasecca, é morto Don Tonino Grossi  sindaco Giorgio: cordoglio per la scomparsa

La morte di don Tonino Grossi mi addolora molto. A don Tonino mi legava una stima e un'amicizia importante. Persona seria, gentile, affabile come poche. Una di quelle figure di sacerdote vecchio stampo che sapeva unire la saldezza della fede e la...

La morte di don Tonino Grossi mi addolora molto. A don Tonino mi legava una stima e un'amicizia importante. Persona seria, gentile, affabile come poche. Una di quelle figure di sacerdote vecchio stampo che sapeva unire la saldezza della fede e la grande conoscenza della dottrina cattolica, con una straordinaria umanità. Con lui se ne va un ottimo parroco e una persona vera. In questo momento di dolore, rivolgo sentite condoglianze alla famiglia e all'intera comunità di Castrocielo.

ROCCASECCA, IL SINDACO GIORGIO: "VICINANZA AI NOSTRI FRATELLI FRANCESI DOPO I VILI EPISODI DI TERRORISMO. IN PARTICOLARE AI TANTI EMIGRATI E ALLA CITTA' DI CROISSY BEAUBOURG CON NOI GEMELLATA" Intendo rivolgere, a nome mio personale e dell'intera cittadinanza di Roccasecca, sentimenti di solidarietà e vicinanza al popolo francese per i vili episodi degli attentati terroristici che stanno insanguinando il paese in questi giorni". A dichiararlo il sindaco di Roccasecca Giovanni Giorgio. "La Francia - continua il sindaco - rappresenta un paese ed un popolo a noi vicino, sia territorialmente che per storia. Le immagini che abbiamo visto in queste ore in televisione ci spaventano e ci offendono, ma non ci atterriscono. Anzi rafforzano l'impegno di tutti coloro che credono nella pace, nella tolleranza, nel rispetto tra i popoli, a continuare nel lavoro finalizzato a costruire una società in cui tali episodi di violenza vengano eliminati per sempre". "In queste ore drammatiche - ha concluso Giovanni Giorgio - la vicinanza va soprattutto ai nostri tanti concittadini roccaseccani che vivono in Francia, dove sono dovuti emigrare per lavoro e che proprio attraverso il lavoro e la fatica portano in alto il nome del nostro paese e della nostra città. In particolare, mi corre l'obbligo di ricordare gli amici di Croissy Beaubourg, cittadina con noi gemellata e situata proprio alle porte di Parigi. Siamo vicini a tutti loro, condividendo le ansie e le preoccupazioni e rinnovando l'impegno comune ad affermare i valori della libertà di pensiero, di culto, di espressione in ogni angolo del pianeta, principi di cui la Francia è stata maestra nel corso della storia".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento