Venerdì, 22 Ottobre 2021
Roma

Roccasecca, Il 1 ottobre riapre la linea Roccasecca-Sora-Avezzano. Expoedilizia frusinate made in Ciociaria

Il primo ottobre riapre la storica linea ferroviaria Roccasecca-Sora-Avezzano, chiusa dal 13 luglio 2013. La linea era stata chiusa poiché necessitava di lavori di manutenzione straordinaria sull'armamento ferroviario, ma i soldi a disposizione...

Il primo ottobre riapre la storica linea ferroviaria Roccasecca-Sora-Avezzano, chiusa dal 13 luglio 2013. La linea era stata chiusa poiché necessitava di lavori di manutenzione straordinaria sull'armamento ferroviario, ma i soldi a disposizione non c'erano, per cui RFI aveva deciso di interrompere il servizio.

Tuttavia, trattandosi di collegamento di importanza fondamentale, soprattutto per i tanti pendolari e studenti che utilizzano la linea per lavoro e studio, senza considerare il valore storico, turistico e ambientale della tratta nata circa cento anni fa, un importante movimento di pressione, frutto della sinergia tra istituzioni pubbliche e associazioni, ha fatto sì che si trovassero i soldi per l'intervento di riqualificazione e si realizzassero i lavori per riaprire il tratto a partire da mercoledì prossimo.

L'imput alla difesa e tutela della linea, pur avendo avuto un notevole numero di adesioni e sostegni, è partito dal Comune di Roccasecca, grazie al fattivo intervento dell'assessore Claudio Rezza. "In data 5 giugno 2013 - spiega l'assessore Rezza - avendo avuto notizie circa la non riapertura, dopo il periodo estivo, della tratta Roccasecca-Sora-Avezzano, abbiamo inviato una lettera, firmata da me è dal sindaco Giorgio, a tutti i comuni sede di fermata della tratta, fino alla Valle di Roveto, per informarli della situazione e avviare un percorso di difesa di questo bene. Tantissimi sono stati gli incontri, a Sora, ad Avezzano; forte è stato l'impegno, ed ora possiamo con soddisfazione annunciare che la linea ferroviaria più antica del territorio tornerà in funzione".

"È proprio questo il momento dei ringraziamenti - ha aggiunto Rezza - a tutti i comuni che hanno partecipato alla battaglia, in particolare al Comune di Sora nelle persone del sindaco Tersigni e del delegato Celso Costantini. All'assessore regionale Michele Civita e al suo staff che hanno fatto prssione sul Ministero delle infrastrutture e sono sempre disponibili ad ascoltare le esigenze dei pendolari. Al consigliere regionale Mauro Buschini che ha seguito personalmente la vicenda come rappresentante del territorio. Al Comitato "Salviamo la Roccasecca-Avezzano" del presidente Emilio Cancelli. Sono stati coinvolti nella questione anche il senatore Pezzopane, che ha fatto approvare un odg che impegna RFI i a spendere il 10% del budget per le linee ferroviarie secondarie e il deputato Nazzareno Pilozzi. Tale gruppo di pressione ha permesso che il Ministero guidato dall'onorevole Maurizio Lupi abbia trovato e messo a disposizione i fondi per la sistemazione della tratta".

"Non solo - ha concluso Rezza - ora verranno convocati i rappresentanti del Comitato "Salviamo la Roccasecca-Avezzano" per una rimodulazione degli orari delle corse più funzionale alle esigenze dell'utenza. L'auspicio è che la tratta venga valorizzata attraverso progetti di sviluppo turistico e culturale che vedano lavorare in sinergia i comuni attraversati. Roccasecca è pronta e disponibile".

A margine dalla notizia della riapertura della tratta Roccasecca-Avezzano, l'assessore Rezza ha ricordato il suo impegno per i pendolari del territorio. In particolare la sua fattiva azione per la fermata a Roccasecca, alle ore 18.28, del treno 7549 in partenza da Roma alle ore 17.07 e la fermata del treno 7536, ore 6.18, destinazione Roma Termini delle 7,48. In più, è notizia di questi giorni, il rinnovo del comodato d'uso da parte di RFI al Comune di Roccasecca per l'utilizzo del parcheggio gratuito h24, per gli utenti, posto di lato al Dopolavoro ferroviario. Durata del comodato: altri cinque anni, fino al 2019

ROCCASECCA, TUTTO PRONTO PER LA MANIFESTAZIONE "EXPOEDILIZIA FRUSINATE MADE IN CIOCIARIA" PREVISTI PIÙ DI CENTO ESPOSITORI PER L'EVENTO IN PROGRAMMA DAL 9 AL 12 OTTOBRE

Aggiunge sempre più sostanza al programma, man mano che si avvicina il giorno dell'inaugurazione prevista per il prossimo 9 ottobre, la fiera "Expoedilizia frusinate Made in Ciociaria", in programma a Roccasecca fino al 12 ottobre.

L'evento fieristico è organizzato da Ciociaria Fiere srl, in collaborazione con il Comune di Roccasecca e verrà ospitato nei padiglioni dell'ex stabilimento della Cedit.

Soluzioni costruttive e tecnologie innovative, materiali performanti e di design, attrezzature all'avanguardia per un'edilizia sostenibile e sicura: sono queste le linee guida della III Expo Edilizia Frusinate.

Expo Edilizia Frusinate vuole confermarsi, uno degli eventi fieristici più importanti del settore edile e della casa del Centro-Sud Italia, in cui professionisti e consumatori avranno occasione d'incontrare le migliori aziende e intercettare le nuove proposte e tecnologie edili.

Grande spazio verrà dedicato alla CASA intesa a 360°, una vera e propria finestra sul mercato dell'arredamento: dallo stile classico alle ultime tendenze del 2014, dall'oggettistica, all'antiquariato, dall'illuminazione, agli elettrodomestici, dai sistemi d'allarme alla domotica.

Sarà presente all'interno di Expo Edilizia Frusinate un'area interamente dedicata al Made in Ciociaria: vetrina del prodotto tipico di questo territorio che spazia dal settore alimentare all'artigianato ed alla creatività.

Expo Edilizia Frusinate rappresenterà inoltre un'ottima occasione per l'aggiornamento professionale, tecnico e normativo per addetti ai lavori, ingegneri, progettisti, studenti in tema di tecnica delle costruzioni, recupero e riqualificazione, gestione e sicurezza del cantiere. Forum, convegni, corsi di formazione finalizzati ad accrescere la competitività del circuito professionale europeo e di conseguenza l'economia di settore nel nostro territorio in sinergia con gli istituti scolastici professionali e gli ordini di categoria.

Saranno circa un centinaio le ditte presenti alla fiera, tutte scelte con il criterio della qualità.

Affinché tutto si svolga al meglio, continui sono i contatti e gli incontri tra Francesco Buttarazzi e il suo staff, con l'amministrazione comunale di Roccasecca, con il sindaco Giorgio e gli assessori Rezza e Marsella, in particolare per la gestione degli aspetti logistici.

"Expoedilizia rappresenta una occasione importante per il nostro territorio - hanno spiegato il sindaco Giorgio e gli assessori Rezza e Marsella - si tratta di un appuntamento fieristico di livello nazionale che porterà a Roccasecca tantissimi visitatori, con importanti ricadute anche sull'economia locale. Il Comune si sta adoperando per la gestione della logistica legata all'evento e per l'inaugurazione del 9 ottobre. Un ringraziamento infine alla società Ciociaria Fiere per la professionalità con cui stanno curando nei minimi dettagli l'organizzazione della manifestazione".

ROCCASECCA, DIFFERENZIATA: QUASI 70MILA EURO DALLA PROVINCIA PER IL PROGETTO ROCCA-SECCO ZERO

Con la determina numero 2014/2956 del 19 settembre scorso la Provincia di Frosinone ha approvato la graduatoria dei progetti ammessi a finanziamento per il bando sul potenziamento della raccolta differenziata. Tra i progetti ammessi, anche quello del Comune di Roccasecca premiato con un importo pari a euro 69.878,40.

Il progetto "Rocca-Secco Zero" si propone di potenziare e ottimizzare la purezza merceologica dei materiali conferiti in maniera differenziata, soprattutto per evitare che la presenza di materiali di scarto non permetta la valorizzazione di quelli differenziati e la loro effettiva reimmissione sul mercato.

Nello specifico, il progetto del Comune di Roccasecca prevede due azioni: 1) un servizio di verifica sulle modalità di conferimento da parte dei cittadini e delle attività commerciali per ottenere materiali di purezza merceologica tale da poter essere rimessi sul mercato e per ottenere i corrispettivi previsti dall'Accordo quadro Anci-Conai; 2) una campagna di sensibilizzazione per far conoscere le modalità di conferimento rifiuti, le frequenze di raccolta e le sanzioni destinate a disincentivare la violazione delle regole.

La tipologia dei rifiuti oggetto di verifica della correttezza dei conferimenti, così come previsto dal progetto, è la seguente: imballaggi di carta e cartone, imballaggi in plastica, imballaggi in metallo, imballaggi in materiale misto, imballaggi in vetro, contenitori T/Fc, rifiuti di carta e cartone, frazione organica umida, abiti e prodotti tessili, rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche, farmaci, batterie ed accumulatori, sfalci e potature, pneumatici fuori uso, ingombranti.

"Un finanziamento importante per il Comune di Roccasecca - ha spiegato il sindaco Giorgio - che rafforza e potenzia l'azione di tutela dell'ambiente iniziata con l'avvio della raccolta differenziata porta a porta. Un ringraziamento alla Provincia di Frosinone per avere accolto positivamente la nostra progettualità, così come agli uffici comunali per la bontà del lavoro di redazione della proposta presentata".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roccasecca, Il 1 ottobre riapre la linea Roccasecca-Sora-Avezzano. Expoedilizia frusinate made in Ciociaria

FrosinoneToday è in caricamento