menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roccasecca recente manifestazione

Roccasecca recente manifestazione

Roccasecca, la beatificazione di Papa Paolo VI motivo di vanto anche per la nostra città e per la Ciociaria

La beatificazione di Papa Montini è motivo di soddisfazione anche per la città di Roccasecca, che Sua Santità visitò in forma ufficiale il 14 settembre 1974 in occasione del VII centenario della morte di San Tommaso D'Aquino.

La beatificazione di Papa Montini è motivo di soddisfazione anche per la città di Roccasecca, che Sua Santità visitò in forma ufficiale il 14 settembre 1974 in occasione del VII centenario della morte di San Tommaso D'Aquino.

Circa un mese fa abbiamo voluto solennizzare il quarantennale di quella giornata memoranda. Nelle cerimonie organizzate dall'amministrazione comunale abbiamo inaugurato il restaurato busto di Papa Montini che si trova all'inizio del viale a lui dedicato e che conduce al Castello dei Conti D'Aquino. Un ricordo sentitissimo in città quello della visita del Pontefice, in quanto può essere considerato l'evento più importante della più che millenaria storia di Roccasecca. Un legame fortissimo tra la nostra città e Paolo VI, un legame nel nome di San Tommaso D'Aquino, ufficializzato dal Papa con le splendide e indimenticabili parole pronunciate durante quella serata di fine estate del 1974: "Sono felice di essere tra voi che avete dato la patria, i natali a San Tommaso D'Aquino". Per cui l'ufficializzazione della sua beatificazione ci ha riempito d'orgoglio e commozione, percependo tale evento come se fosse anche un pò nostro, come se anche Roccasecca fosse parte di quella importante beatificazione, tanto che da ieri possiamo dire di vantare non più solo un santo, importantissimo e nostro concittadino, Tommaso D'Aquino, ma anche un beato, Paolo VI, tanto è forte e sentito il legame con questa splendida figura di Pontefice ------------------------------------- Bollette Acea 2006-2011, primo incontro tra il Comune di Roccasecca e Federconsumatori Stabilita una giornata di incontro con i cittadini, mercoledì 29 ottobre, per illustrare le modalità del possibile ricorso. L'amministrazione comunale di Roccasecca ha incontrato, nella sede di Palazzo Boncompagni, la presidente della Federconsumatori Frosinone, Anna Nicoletti. Al centro dell'incontro, le possibili azioni da mettere in campo per tutelare i cittadini contro le bollette che l'Acea sta inviando agli utenti, in cui richiede il pagamento del conguaglio relativo al periodo 2006-2011. La presidente Nicoletti ha chiarito che due sono le direttrici su cui agire per ricorrere contro le bollette: in primo luogo contestare il periodo di fatturazione 2006-2011, perché passibile di prscrizione; in secondo luogo contestare il deposito cauzionale. Le parti hanno convenuto di organizzare un incontro aperto con la cittadinanza, in cui Federconsumatori darà tutte le spiegazioni possibili e le possibili azioni da intraprendere e che è stato stabilito di tenere mercoledì 29 ottobre, dalle ore 10 alle 13, presso la Sala San Tommaso del Comune di Roccasecca. "Vogliamo innanzitutto ringraziare la presidente Nicoletti per la cortesia con la quale ha risposto al nostro invito - hanno dichiarato il sindaco Giovanni Giorgio e l'assessore Claudio Rezza - abbiamo convenuto di organizzare per mercoledì 29 ottobre una giornata di incontro con i cittadini, ai quali saranno date tutte le informazioni e le istruzioni possibili circa le modalità di ricorrere contro gli aumenti delle bollette. Periodo di fatturazione e deposito cauzionale, i fattori su cui fondare il ricorso. Comunque, saranno i tecnici e i professionisti di Federconumatori a spiegare nel dettaglio come procedere. Il Comune, ritendendo il problema di notevole importanza, ha voluto contattare una associazione da sempre impegnata nella tutela del consumatore, garanzia di professionalità e capacità. L'invito è quello di partecipare numerosi all'incontro di mercoledì prossimo, anche facendo passaparola. Nei prossimi giorni verranno affissi manifesti che annunceranno l'importante giornata del 29 ottobre" Roccasecca incontro federconsumatori GIORGIO REPLICA AD ABBATE: SE HA TANTA SICUREZZA E CORAGGIO PERCHÈ NON SI CANDIDA A SINDACO ANCHE NEL 2016 E LO ANNUNCIA SIN DA ORA? "Le uniche farneticazioni sono quelle del consigliere Abbate. Nessun argomento, nessuna proposta, nessuna concretezza, solamente tanto, evidente, travaso di bile, a dimostrazione che la distanza ormai più che decennale dalla carica di sindaco di Roccasecca è una ferita che nessuna medicina, nessun incarico, nessun vitalizio, seppur di 3.167,63 euro netti al mese, può contribuire a sanare. Ecco perché non intendo rispondere alle "falsità" che propone, soprattutto perché le sue pseudo affermazioni offendono i cittadini di Roccasecca che a questo governo hanno dato il loro consenso per due legislature. Falsità verbali, in cui cerca di rivendersi iniziative e progetti che non gli appartengono e che dimostrano la scarsa considerazione che ha per gli abitanti di questo paese, costituendo l'essenza stessa del personaggio. Un personaggio che vorrebbe incutermi timore con il suo rinnovato proposito all'opposizione. Ben venga, anche perché in tredici anni che ha ricoperto il ruolo mai è stato propositivo, mai ha svolto il compito a cui l'hanno relegato i cittadini, non ritenendolo adatto al ruolo di sindaco. È stato silente e assente, tranne ridestarsi in prossimità delle elezioni amministrative, spesso saltando passaggi consiliari importanti come quelli sul bilancio, allo stesso modo di colui che tira il sasso e nasconde la mano. Ecco perché non mi spaventa la sua opposizione, anche perché è l'opposizione di chi ho sconfitto sonoramente nel 2011 e nel 2006 e nel 1997 ho permesso che fosse riconfermato sindaco non candidandomi, ma soprattutto che nel 1993, con il contributo di quasi 600 voti, ho permesso fosse eletto primo cittadino da emerito sconosciuto. Ricordi anche questo, quando si ripassa i conti, in ciabatte e vestaglia. Ma soprattutto, se ha coraggio, perché non si candida a sindaco anche nel 2016, e lo annuncia sin da ora? Tanto il doppio mandato da sconfitto, 2006 e 20011, non lo impedisce. Se così bene dice di avere operato, anche attribuendosi meriti che non ha, non dovrebbe avere timore, considerando comunque che i cittadini di Roccasecca quando si tratta di scegliere il sindaco votano sempre le liste e i candidati a lui avversari. Questa è l'ultima replica al più volte consigliere di minoranza, da oggi in poi mi rivolgerò solamente ai cittadini, anche perché il consigliere di minoranza solamente attaccando ha modo di essere presente sulla stampa". Giovanni Giorgio - sindaco di Roccasecca
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento