Lunedì, 18 Ottobre 2021
Roma

Roccasecca, l’ARPA; nell'area MD nessuna presenza di odori molesti riconducibili alle attività di trattamento rifiuti

L’Arpa comunica al Sindaco Giorgio gli esisti delle analisi ambientali richieste dal Comune sull’area MadNessuna presenza di odori molesti riconducibili alle attività di trattamento rifiuti. Attivato il servizio per il monitoraggio continuo

L'Arpa comunica al Sindaco Giorgio gli esisti delle analisi ambientali richieste dal Comune sull'area MadNessuna presenza di odori molesti riconducibili alle attività di trattamento rifiuti. Attivato il servizio per il monitoraggio continuo

In merito alla segnalazione da parte del Comune di Roccasecca, facente data 23 luglio u.s., con la quale il sindaco Giovanni Giorgio e il Comandante della Polizia Locale Massimo Marra rappresentavano all'ARPA LAZIO e all'Asl di Frosinone la persistenza di odori nauseabondi in località via Piave provenienti presumibilmente dalla discarica di Cerreto e dell'impianto di Colfelice, chiedendo di svolgere accertamenti e rilievi continui al fine di un corretto monitoraggio della situazione, la società della Regione Lazio che si occupa di della tutela ambientale ha trasmesso i risultati dell'indagine.

Con nota prot.n. 58681 l'Arpa ha scritto al sindaco di Roccasecca, al Comando di Polizia Locale e alla Regione Lazio comunicando che "il personale di sezione, a seguito della segnalazione, in data 23/07/2014, dalle ore 10,30 alle ore 18,20 era presente presso l'impianto della Società MAD S.r.L per controlli istituzionali e che nel periodo su indicato non sono stati avvertiti all'esterno del perimetro aziendale odori molesti riconducibili alle attività proprie della società".

L'Arpa ha inoltre comunicato al Comune di Roccasecca, accogliendo la richiesta fatta dal sindaco Giorgio di monitorare costantemente la zona, i numeri di telefono dei tecnici del servizio di pronta disponibilità ai quali far riferimento in caso di presenza di odori nauseabondi.

Infine, l'Arpa ha trasmesso la relazione alla Regione Lazio in quanto le ditte oggetto dei monitoraggi sono soggette ad AIA, Autorizzazione Integrata Ambientale.

"L'Arpa Lazio, a seguito delle nostre segnalazioni e richieste ha svolto le indagini sull'area della Mad e della Saf per accertare l'origine dei cattivi odori in zona Scalo - ha spiegato il sindaco di Roccasecca Giorgio - Risultati che hanno dato esito negativo per quanto riguarda l'origine. Come Comune abbiamo richiesto, però, non un controllo straordinario, ma un monitoraggio nel tempo per una indagine più accurata e veritiera. La nostra richiesta è stata accettata, infatti ci sono stati comunicati i numeri per segnalare in tempo reale la presenza di odori nauseabondi ed attivare il servizio. Come dimostra questo carteggio con l'Arpa, il Comune di Roccasecca è presente, attivo, sollecito sulla questione discarica e smaltimento di rifiuti e tutte le problematiche relative. Lo è per quanto di competenza, utilizzando gli strumenti che la legge mette a disposizione. Continueremo a vigilare, a sollecitare chi di dovere, vogliamo che l'intera area interessata da Cerreto e dalla Saf sia controllata e attenzionata dagli organi di controllo per la tutela della salute dei cittadini".

BOOM DI ISCRIZIONI PER IL III° CONCORSO FLAUTISTICO INTERNAZIONALE "SEVERINO GAZZELLONI"

Dal 29 agosto al 4 settembre, presso la Sala San Tommaso di Palazzo Boncompagni a Roccasecca, si terrà la III edizione del prestigioso Concorso Flautistico Internazionale "Severino Gazzelloni", competizione riservata a giovani flautisti professionisti.

Ideato e realizzato dall'Associazione Flautisti Italiani, sotto la direzione artistica del M° Salvatore Lombardi, in collaborazione con il Comune di Roccasecca, patrocinato dalla Regione Lazio e dalla Provincia di Frosinone, il concorso, intitolato a Severino Gazzelloni, ha il preciso intento di sostenere e promuovere il talento dei flautisti emergenti, offrendo loro concrete opportunità nel mondo artistico e una visibilità di carattere internazionale.

Di assoluto prestigio la giuria, presieduta da Jean-Claude Gérard e composta da Paolo Taballione, Cho Sunhyn, Isak Shehu, Andrea Oliva, Jànos Bàlint e Matjaz Debeljak.

La competizione, suddivisa in cinque categorie, vanta un montepremi di oltre 20mila euro. I vincitori avranno anche diritto a premi in pubblicazioni offerte da Edizioni Musicali Curci, Shott, Bérben, Sinfonica Barenreiter, Sonzogno, UT Orpheus, Falaut Collection; concerti offerti dal Festival Giovanile Biellese, Emilia Romagna Festival, Festival Severino Gazzelloni; Accademia Musicale "Jacopo Napoli", Accademia Mediterraneo Arte & Musica, Falaut Day e una registrazione gratuita in allegato alla rivista flautistica "Falaut". Saranno inoltre offerti strumenti musicali, abbonamenti a riviste di settore e masterclass con maestri di fama mondiale. I premi in denaro sono messi a disposizione da enti pubblici e privati.

Sono 96 i partecipanti di questa edizione, provenienti da 22 paesi diversi: ciò dà la misura della centralità di questo Concorso nel panorama flautistico internazionale e mondiale e incoraggia l'organizzazione a proseguire nel cammino intrapreso a favore dei giovani meritevoli e talentuosi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roccasecca, l’ARPA; nell'area MD nessuna presenza di odori molesti riconducibili alle attività di trattamento rifiuti

FrosinoneToday è in caricamento