Sabato, 16 Ottobre 2021
Roma

Roma, a Centocelle tenta furto in chiesa ma i carabinieri lo bloccano

Nella  notte, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina hanno arrestato un 53enne romano, già noto alle forze dell’ordine perché sottoposto alla sorveglianza speciale, che ha tentato di rubare all’interno della chiesa “San...

Nella notte, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina hanno arrestato un 53enne romano, già noto alle forze dell'ordine perché sottoposto alla sorveglianza speciale, che ha tentato di rubare all'interno della chiesa "San Felice da Cantalice", dell'omonima piazza nel quartiere Centocelle.

Allertati dalla Centrale Operativa del Comando Provinciale di Roma, i Carabinieri sono immediatamente intervenuti bloccando il ladro all'interno della navata della chiesa, dove era riuscito ad accedere dopo aver forzato una porta secondaria.

I Carabinieri hanno rinvenuto in suo possesso gli arnesi da scasso utilizzati, poi sequestrati.

L'arrestato è stato portato in caserma e trattenuto in attesa del direttissimo, dovrà rispondere, oltre che di tentato furto aggravato, anche di violazione degli obblighi della sorveglianza speciale, che lo obbligavano alla permanenza in casa nelle ore notturne.

BORSEGGI SUI MEZZI PUBBLICI - CARABINIERI ARRESTANO 12 PERSONE IN 48 ORE.

I Carabinieri del Comando Provinciale di Roma continuano senza interruzioni l'attività antiborseggio a bordo dei mezzi pubblici, presso le fermate metro e bus e nei luoghi di interesse della Capitale, per prevenire i furti di ogni genere in danna di turisti e cittadini romani.

Nelle ultime 48 ore, sono stati 12 i ladri arrestati, tutti già noti alle forze dell'ordine.

Ieri pomeriggio, in via del Tritone, i Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato un 32enne tunisino e un 23enne marocchino, dopo averli scoperti nel rubare la borsa ad una turista coreana, di 29 anni.

Alla fermata "Barberini" della Metropolitana Linea A, i Carabinieri della Stazione Roma Madonna del Riposo hanno bloccato una 25enne nomade, di etnia bosniaca, scoperta mentre tentava di sfilare il portafoglio dalla tasca della giacca di un turista uruguaiano di 68 anni.

Altre due donne nomadi di 19 e 30 anni, sempre di etnia bosniaca, sono state arrestate dai Carabinieri della Stazione Roma Quirinale, pizzicate all'interno della Linea B della metropolitana, alla fermata "Termini" dopo avere asportato il portafoglio dalla borsa di una turista indiana, 67enne.

In via Palestro, invece, i Carabinieri della Stazione Roma via Vittorio Veneto hanno fermato un 32enne romeno, che poco prima, aveva rubato il portafoglio ad un 61enne romano.

Ieri sera, in transito su via La Spezia, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno notato un uomo scendere frettolosamente dal bus Atac linea 81, che alla loro vista ha tentato di scappare. Prontamente bloccato i Carabinieri hanno accertato che l'uomo, 49enne peruviano, aveva appena rubato il borsello ad un'anziana romana.

In Piazza Indipendenza, un cittadino del Marocco, di 24 anni, ha sfilato il portafogli e lo smartphone dal borsello di un turista spagnolo 60enne. La scena è stata notata da Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro, di pattuglia in transito in quel momento, che sono riusciti a bloccarlo.

I Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato un 32enne bulgaro dopo avere asportato il portafoglio e lo smartphone dallo zaino di una 11 enne, tedesca facente parte di un gruppo di studenti in gita scolastica a Roma. La giovane vittima è stata derubata mentre era intenta a pranzare all'interno del "McDonald's" di Piazza di Spagna.

Sempre i Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato una coppia peruviana, di 51 e 52 anni, dopo aver derubato del portafoglio un turista a bordo del bus Atac linea 71.

Infine, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trionfale hanno sorpreso due minori di 16 e 11 anni che a bordo della metro linea A, all'altezza di Termini, approfittando della folla presente, hanno asportato il portafoglio dalla borsa di una turista 21enne dell'Azerbaigian. Tutta la refurtiva è stata recuperata dai Carabinieri e riconsegnata alle vittime.

FIUMICINO; AD ISOLA SACRA - PERSEGUITA LA VICINA E LE LANCIA UNA MOLOTOV IN GIARDINO: UOMO STALKER ARRESTATO DAI CARABINIERI

Nella serata di ieri, i Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia Roma Ostia hanno arrestato un romano di 36 anni, con precedenti, per stalking nei confronti di una vicina di casa, una donna di nazionalità romena, di 26 anni.

Nello specifico, l'uomo residente in via Passo della Sentinella, non nuovo ad atti persecutori nei confronti della 26enne, ieri sera l'ha minacciato di morte ed le ha lanciato contro una tanica contenente liquido infiammabile, accesa con uno stoppino, all'interno del giardino antistante la sua abitazione, per poi darsi alla fuga.

I militari sono arrivati mentre la donna, con l'aiuto di altri vicini, stava cercando di spegnere le fiamme, all'interno del suo giardino, dove, per poco, si è rischiata la tragedia.

La figlia della donna, infatti, una bambina di 3 anni, che stava giocando in cortile, è stata sfiorata dal liquido infiammabile, uscendone, per fortuna solo con qualche capello bruciato. Visitata dai sanitari del 118, chiamati dai Carabinieri, la piccola non ha avuto bisogno di altre cure.

I Carabinieri hanno subito avviato le indagini e dopo pochi minuti hanno bloccato lo stalker poco distante dall'abitazione in via Passo della Sentinella, a bordo della sua autovettura.

Perquisito l'abitacolo del veicolo, i Carabinieri lo hanno trovato in possesso di un'altra tanica da 25 litri, sulla quale l'uomo aveva già praticato un foto per apporvi uno stoppino. L'uomo con se aveva anche un coltello.

La donna, poi, sentita dai militari, ha raccontato di continue e immotivate ingiurie, minacce, vessazioni che l'avevano portata, in molte circostanze, a evitare di uscire di casa o far uscire i suoi bambini, anche solo per andare a scuola, proprio per timore di più gravi gesti dell'uomo al loro indirizzo.

All'esito di tutti gli accertamenti e della denuncia nei suoi confronti, l'uomo è stato arrestato e condotto presso il carcere di Civitavecchia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, a Centocelle tenta furto in chiesa ma i carabinieri lo bloccano

FrosinoneToday è in caricamento